Programma e Match Conditions Finale Campionato Italiano 2014 F-Class

  • 1 Risposte
  • 650 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

343m3

  • Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • 3107
  • NRA of Italy n° 53
Data: 27/28 settembre 2014
Località: Pellegrino Parmense Loc. Canesio
Distanza: 500 metri
Numero Linee: 10 tutte con telecamere e tablet presso postazioni di tiro
 
Sabato 27/09/2014
14:30/18:30   Prove libere in turni da 45 minuti.
Sarà garantito 1 turno di prove per ogni partecipante. Il criterio di assegnazione è in base all'ordine di arrivo sul campo e relativa iscrizione nella lista disponibile presso la segreteria. Qualora rimangano posti liberi non usufruiti durante le prove, verrà data priorità per ripetere un altra sessione a chi non ha mai frequentato il campo durante le competizioni o allenamenti. Colpi illimitati.

Domenica 28/09/2014
08:00      Consegna Statini
08:10      Briefing obbligatorio
08:30/12:30        Match 1:  15 colpi + 2 colpi di prova in 17 minuti totali
                             Match 2:  15 colpi in 15 minuti.
Prima del 1° Match saranno consentiti massimo 2 colpi per scaldare la canna. Controllo bersagli solo al termine di ognuno dei due Match.
12:30/14:30            Pausa pranzo
14:30/18:30           Match 3:  15 colpi in 15 minuti
                             Match 4:  15 colpi in 15 minuti
Prima del 3° Match saranno consentiti massimo 2 colpi per scaldare la canna. Controllo bersagli solo al termine di ognuno dei due Match.

19:30                   Premiazioni

*

343m3

  • Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • 3107
  • NRA of Italy n° 53
Re:Programma e Match Conditions Finale Campionato Italiano 2014 F-Class
« Risposta #1 il: Settembre 26, 2014, 12:39:33 pm »
MATCH CONDITIONS FINALE CAMPIONATO ITALIANO 2014 DI F-CLASS
 
Le seguenti regole si applicano in occasione della Finale del Campionato Italiano 2014 di F-Class ad integrazione del Regolamento Italiano di F-Class.
 
Art. 1 – Distanza di gara
La gara si svolgerà alla distanza indicata nel Programma di Gara

Art. 2 – Numero di colpi
Durante la gara sono previsti per ogni Match il numero di colpi indicati nel Programma di Gara

Art. 3 – Briefing Obbligatorio
In occasione della partecipazione alla Finale del  2° Campionato Italiano di F-Class 2014, tutti i tiratori dovranno obbligatoriamente partecipare al briefing tenuto dal Match Director (MD) nel luogo e all’ora indicati nel Programma di Gara. La mancata partecipazione a tale briefing comporta l’impossibilità di accedere alla Finale da parte dei tiratori assenti. La presenza di ogni tiratore sarà verificata tramite appello nominale.
 
Art. 4 - Statino
I tiratori dovranno presentarsi nell’orario indicato nel Programma di Gara per il ritiro dello statino. Lo statino è nominativo e non può essere ceduto ad altro tiratore. In caso di suo smarrimento, il tiratore dovrà darne immediata notizia allo Score Keeper (SK). Ogni tagliando dello statino dovrà essere compilato a cura del solo 2° tiratore e firmato da entrambi i tiratori nelle rispettive caselle. Il tagliando dello statino dovrà poi essere consegnato allo SK. Eventuali contestazioni sul punteggio dovranno essere presentate al MD prima della firma dello statino da parte di entrambi i tiratori. Non saranno accettate contestazioni sulla redazione dello statino che sia stato firmato da entrambi i tiratori.

Art. 5 - Accesso area verifica bersagli
Nella area dedicata alla verifica dei bersagli potranno accedere solo i tiratori interessati al controllo dei bersagli, MD, SK e i DRO. In caso uno o più tiratori, trascorsi 5 minuti dall’arrivo dei bersagli nella zona di controllo, non si presentino per il controllo dei bersagli, i loro bersagli verranno considerati con punteggio zero.

Art. 6 - Verifica bersagli
Il 2° tiratore dovrà segnare il punteggio sullo statino per ciascuno dei colpi visibili evitando nella misura del possibile di manipolare il bersaglio.
Il punteggio di ogni singolo colpo dovrà essere segnato con il seguente formato:
-   1/5 in base al punteggio del singolo colpo
-   V per le V-bull
Il punteggio totale dovrà essere segnato con il seguente formato
-   XX.Y dove XX è la somma dei punti dei colpi presenti sul bersaglio e Y è il numero delle V-bull.
In casi di dubbi sul punteggio da attribuire ad uno o più colpi o di presunto passaggio di più colpi nello stesso foro, dovrà chiedere l'assistenza del MD che deciderà quale punteggio assegnare. La decisione del MD è appellabile tramite ricorso scritto da consegnarsi entro 30 minuti dalla pubblicazione delle classifiche al MD. In caso di appello i bersagli saranno conservati a cura del MD dopo essere stati controfirmati da entrambi i tiratori e dal MD o DRO.
 
Art. 7 - Uso delle telecamere
I tiratori potranno avvalersi delle telecamere unicamente come ausilio per osservare l’andamento dei tiri di prova e di quelli validi per la gara. Le telecamere non hanno in nessun caso la funzione di certificare il punteggio dei tiri validi per la gara della batteria. Nessuna reclamo potrà essere basato su quanto visto nelle telecamere.
 
Art. 8 – Guasti delle telecamere
L’uso delle telecamere deve considerarsi unicamente come un supporto non essenziale per i tiratori. In caso di guasti o malfunzionamento i tiratori dovranno comunque portare a termine la loro batteria senza poter chiedere ripetizioni o sospensioni.
 
Art. 9 – Munizioni sulle linee di tiro
I tiratori dovranno portare sulle linee di tiro le munizioni in sacchetti di plastica trasparente o in portacolpi in cui gli stessi siano chiaramente visibili. I sacchetti o i portacolpi con le munizioni dovranno essere collocati a cura dei tiratori sulla pedana di tiro. Le munizioni dovranno essere in numero non superiore al numero di colpi previsti nel Programma di Gara per ciascuna delle batterie, inclusi gli eventuali colpi di prova e di riscaldamento della canna. I tiratori che verranno colti ad avere munizionamento nella loro disponibilità al di fuori di quelle contenute nei sacchetti o nei portacolpi posizionati sulla pedana saranno immediatamente esclusi dalla Finale. Il MD ed i DRO potranno in qualsiasi momento effettuare qualsiasi controllo che reputino necessario per verificare il munizionamento dei tiratori. I tiratori che non consentano tali controlli saranno immediatamente esclusi dalla Finale. 
 
Art. 10 – Colpi di Prova e riscaldamento canna
Sono consentiti due colpi di riscaldamento canna e due colpi di prova convertibili durante le batterie del 1° e 3° Match per ogni tiratore. Il tiratore al termine dei due colpi di prova dovrà alzare la mano ed attendere l’intervento del MD o DRO che provvederà a segnare sullo statino i colpi di prova da scartare. Qualora il tiratore intenda convertire entrambi i tiri di prova in tiri validi per la classifica, dovrà segnalare tale scelta al MD o al DRO che provvederanno ad annullare entrambe le caselle dei tiri di prova sullo statino del tiratore. Qualora il tiratore non provveda a segnalare al MD o al DRO la sua decisione relativamente ai tiri di prova, tali tiri di prova si considereranno come validi per la gara e al tiratore verranno sottratti i due migliori punteggi realizzati. Il tiratore dovrà verificare e nel caso contestare immediatamente al MD o al DRO quanto da essi riportato sullo statino. Non saranno accettate contestazioni successive.

Art. 11 –  Uso carabina di un altro tiratore
Il tiratore potrà utilizzare la carabina di un altro tiratore in gara in sostituzione della propria carabina con cui ha iniziato la competizione a condizione che la carabina appartenga alla stessa categoria  e che la sostituzione sia resa necessaria da un guasto. La sostituzione dovrà essere autorizzata dal MD  che dovrà verificare la presenza del guasto e l'appartenenza della carabina alla stessa categoria di quella guasta. La sostituzione della carabina non da diritto a colpi di prova. La sostituzione della carabina non è ammessa se con essa il tiratore non ha sparato nemmeno un colpo valido per la gara.

Art. 12 – Divieto utilizzo apparati di comunicazione
Ai tiratori è fatto divieto di utilizzo di qualsiasi apparato di comunicazione durante lo svolgimento della propria batteria.

Art. 13 – Divieto di parlare con altri tiratori
Ai tiratori è vietato parlare con altri tiratori e con il pubblico in pedana di tiro.
 
Art. 14 – Divieto di uso di programmi balistici e stazioni barometriche
Ai tiratori è fatto divieto di portare e di usare dispositivi elettronici per software balistici e stazioni meteorologiche in pedana di tiro.

Art. 15 - Colpi in sovrannumero sul bersaglio
Nel caso che alla verifica dei bersagli vengano individuati colpi in sovrannumero, considerati anche gli eventuali colpi di prova,  e qualora nella stessa batteria manchino lo stesso numero di colpi in uno dei bersagli contigui, nel calcolo del punteggio dovranno essere presi in considerazione obbligatoriamente i 15 migliori punteggi scartando unicamente i colpi segnati sullo statino come tiri di prova. Questo anche nel caso in cui alcuni dei fori sul bersaglio siano visibilmente di diametro diverso. La regola non si applica unicamente nel caso in cui  il MD o DRO possano identificare con certezza il foro come risultante di proiezione di materiale sul bersaglio e non provocato dal passaggio di un proiettile. Qualora i restanti bersagli della stessa batteria abbiano il numero previsto di colpi, in caso di sovrannumero di colpi su di un bersaglio, al tiratore saranno tolti i colpi con il miglior punteggio in numero pari a quelli in sovrannumero.

Art. 16 – Assegnazione Batterie
L’organizzazione si riserva di assegnare alcuni tiratori a batterie diverse per esigenze organizzative. L’elenco delle batterie definitivo sarà esposto il giorno della Finale presso l’Albo di Gara.

Art. 17 – Presentazione sulle linee di tiro
E’ responsabilità dei tiratori presentarsi sulle linee di tiro nel più breve tempo possibile, alla chiamata del MD o de DRO. Il MD o il DRO non consentiranno l’accesso alle linee di tiro ad eventuali tiratori in ritardo una volta iniziata la batteria. I tiratori esclusi per tale motivo non avranno diritto a recuperare successivamente la batteria.
 
Art. 18 – Chamber Flag
Durante tutta la durata della competizione le armi dovranno avere una chamber flag inserita nella camera di scoppio con eccezione di quando sulla linea di tiro il MD o il Deputy Range Officer (DRO) autorizzano espressamente i tiratori a rimuovere tali dispositivi per iniziare i tiri. Il tiratore prima di rimuovere l’arma dalla linee di tiro dovrà provvedere a collocare la chamber flag in camera di scoppio. La violazione di tale norma comporta l’immediata esclusione dalla gara.

Art. 19 – Abbigliamento
E’ fatto espresso obbligo ai tiratori di fare uso durante ogni fase della Finale di abbigliamento di tipo unicamente sportivo/civile con espresso divieto di uso di qualsiasi elemento di abbigliamento di tipo mimetico o militare. Ai membri in attività delle Forze Armate è consentito l’uso della divisa di ordinanza. Non sarà consentito l’accesso alle linee di tiro a tiratori il cui abbigliamento non rispetto tale disposizione.