Enfield Marina Militare Italiana

  • 3 Risposte
  • 1389 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7205
Enfield Marina Militare Italiana
« il: Novembre 19, 2010, 10:55:36 am »
Sto valutando alcune armi per fare un po' di TLD con eX-ordinanza.
Qualcuno di voi ha in casa un Enfield ex Marina Militare Italiana ? Impressioni ?

*

GLH76

  • Jr. Member
  • **
  • 267
  • Milano
Re:Enfield Marina Militare Italiana
« Risposta #1 il: Febbraio 01, 2011, 07:40:34 pm »
Ciao Marco. Ti rispondo in ritardo dato che mi sono iscritto 10 minuti fà... Io ho un'Enfield ex MMI e uno proveniente da Israele prodotto in India. Entrambi sono dei No1 o SMLE, dir si voglia, però se vuoi usare un'Enfield per la lunga distanza ti consiglio vivamente un No4 che ha la diottra anzichè la tacca di mira, ha un raggio di mira più ampio, una canna più pesante e semi-flottante ed è prodotto con metalli migliori (e comunque con meno anni) dei vecchi No1. Esiste un libro per modificare gli Enfield secondo le regole più o meno "national match", lo trovi su ebay. Non so dirti i contenuti perchè non l'ho ancora comprato. Per quello che riguarda la munizione, il 303 British, ci vanno le palle da .311 da circa 175 grani, trovando altri pesi per lo stesso diametro si possono fare esperimenti. Io uso le Sierra Match King HPBT da 174 grani con la N140. I bossoli si possono riutilizzare poche volte perchè l'head space è abbondante per favorire il funzionamento in situazioni di scarsa pulizia. Rifacendo solo il colletto migliori la situazione ma non la risolvi. Puoi sempre trovare una testina dell'otturatore più lunga per avere un head space corretto e non pensarci più. Ultima cosa, i No4 sono stati fatti con canna a 2, 4 5 e 6 righe. Generalmente non ci sono differenze di prestazioni a parità di usura della canna.
Un saluto
Gianmarco

*

pinello79

  • Full Member
  • ***
  • 840
  • NRA IT member 10 ............. Ни шагу назад !
Re:Enfield Marina Militare Italiana
« Risposta #2 il: Febbraio 02, 2011, 05:16:27 pm »
Ultima cosa, i No4 sono stati fatti con canna a 2, 4 5 e 6 righe. Generalmente non ci sono differenze di prestazioni a parità di usura della canna.
Un saluto
Gianmarco

curioso sto fatto,ho sempre pensato sia molto importante il num. di rigature

*

GLH76

  • Jr. Member
  • **
  • 267
  • Milano
Re:Enfield Marina Militare Italiana
« Risposta #3 il: Febbraio 02, 2011, 06:51:31 pm »
Per tutti i fucili del mondo si, per quelli inglesi, no! Scherzi a parte, anche gli americani avevano testato le canne a due righe per i loro Springfield 1903 nella seconda GM e non avevano trovato nessuna differenza con le canne a 4 righe che solitamente venivano montate. Probabilmente è dovuto al fatto che le rigature dei fucili militari erano molto spesse (tipo 50% pieni e 50& vuoti) per resistere ai maltrattamenti ed all'usura meglio di quanto non faccia una canna moderna da "tiro" (a parità di qualità di acciai) con 6 righe.