Ricariche per tiri Long Range...

  • 50 Risposte
  • 6855 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Nemesis

  • Sr. Member
  • ****
  • 1278
  • AI AE MKII .308 WIN Remington MLR .338LM by Farè
Ricariche per tiri Long Range...
« il: Agosto 13, 2010, 06:02:01 pm »
Ciao a tutti, tra un paio di mesi, giusto il tempo di mettere slitta e ottica, mi vorrei cimentare con Remington MLR ai tiri long range. Dato che molti di voi hanno il 338 LM, mi chiedevo se potevate postare qua le vostre ricariche preferite per i 1000 e + metri. Magari mettendo, bossolo,palla,innesco,polvere e OAL..
Ciao!  ;)

*

Alessandro.

  • Hero Member
  • *****
  • 1605
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #1 il: Agosto 13, 2010, 11:18:32 pm »
Qualche suggerimento te lo avevo già dato a livello di ricarica, sia dosi che polveri.
Quello che ho elaborato in questi mesi è che una Vo di 880/890 m/s è piu' che sufficiente per qualunque dei nostri scopi.
Inutile stressare la meccanica causando un'usura precoce, distanzia molto i colpi l'uno dall'altro in modo che le temperature elevate non causino erosioni importanti del troath.

Una ricarica per quelle velocità, almeno per il mio Sako  è 90 grani di N560, Palla Lapua Scenar da 250 gr, Bossolo Lapua a 69.9 mm Oal totale 91.5 mm.

*

Nemesis

  • Sr. Member
  • ****
  • 1278
  • AI AE MKII .308 WIN Remington MLR .338LM by Farè
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #2 il: Agosto 14, 2010, 09:07:28 am »
ciao Ale, si infatti ho tenuto conto del tuo consiglio, questo thread è giusto per confrontare le ricariche usate dai possessori di questo calibro che, a quanto pare, sono sempre in crescita  :D

*

Alessandro.

  • Hero Member
  • *****
  • 1605
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #3 il: Agosto 14, 2010, 11:18:37 am »
Fino a quando non ci sposteremo con gli argomenti inerenti alla ricarica su questo forum puoi fare riferimento alla ricarica su Milsec, ci sono diversi thread aperti sull'argomento.

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7196
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #4 il: Agosto 14, 2010, 01:32:54 pm »
tanti...

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #5 il: Agosto 24, 2010, 02:28:34 pm »
quando ci si trova a somma ne parliamo.... comunque per tiri davvero lunghi un parametro che ritengo indispensabile è la SD bassa della velocità della palla.... il più bassa possibile.
Poi AOL, dosi ecc ecc sono del singolo e a parità di arma quello che va bene a me non va bene a te..... 

*

M

  • Visitatore
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #6 il: Agosto 25, 2010, 03:39:18 pm »
Nemesis ,

ti offendi se ti dico che per avere buone soddisfazioni devi cambiare arma oppure canna , calcio e ottimizzare scatto e chiusura otturatore ?

In base a cio'che ho potuto vedere in merito al Remington MLR 338Lm e' che dopo i primi colpi non tiene la rosata , uno dei motivi e' che ha una canna troppo sottile e leggera per "reggere" una palla da 250gr che viaggia a 900m/s per piu' di tre/quattro colpi , poi la canna si surriscalda e la rosata apre .

Non solo , la chiusura dei tenoni dell'otturatore deve essere ottimizzata perche' sui Remington che ho visto io solo uno dei due tenoni "tocca" .

In merito alla calciatura , ne serve una "piu' importante" , quella in dotazione e' "povera"per reggere le prestazioni di un 338Lm.

ciao,
M.

*

Nemesis

  • Sr. Member
  • ****
  • 1278
  • AI AE MKII .308 WIN Remington MLR .338LM by Farè
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #7 il: Agosto 25, 2010, 05:40:15 pm »
Figurati,perchè dovrei offendermi? E' un forum e ognuno ha le proprie opinioni, sei liberissimo di esporle ,cosi come io sono liberissimo di condividerle o meno... e in questo caso come nel caso della nightforce non le condivido.
Ti offendi se ti dico che alla fine io non so neanche chi sei? Puoi avere le conoscenze di un esperto come puoi avere le conoscenze di un armaiolo di provincia...Io continuo ad ascoltare pareri di chi conosco e che tu reputi poco informati...alla fine mi diverto (perchè lo scopo di un hobby è quello di divertirsi) così..
ciao ;)

*

cicastol

  • Jr. Member
  • **
  • 110
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #8 il: Agosto 25, 2010, 07:37:25 pm »
ritengo indispensabile è la SD bassa della velocità della palla.... il più bassa possibile.
Poi AOL, dosi ecc ecc sono del singolo e a parità di arma quello che va bene a me non va bene a te.....
Quoto in pieno 1Moa 1sst
Per il discorso canna che non tiene dopo i primi colpi puo' succedere solo se l'astina tocca la canna o la sfiora e purtroppo puo' capitare(al calcio di serie bisogna comunque dargli un'occhiata) ma basta allargarla un po'.
Cambiando il calcio a parte l'ergonomia nel mio caso non è cambiato assolutamente la precisione,0.7moa era e 0,7moa è rimasto.......
I tenoni vanno controllati come ogni remington il mio aveva solo un tenone in appoggio e l'ho dovuto lappare,quello di mio fratello invece è perfetto.
 8)

*

M

  • Visitatore
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #9 il: Agosto 26, 2010, 02:05:35 pm »
Figurati,perchè dovrei offendermi? E' un forum e ognuno ha le proprie opinioni, sei liberissimo di esporle ,cosi come io sono liberissimo di condividerle o meno... e in questo caso come nel caso della nightforce non le condivido.
Ti offendi se ti dico che alla fine io non so neanche chi sei? Puoi avere le conoscenze di un esperto come puoi avere le conoscenze di un armaiolo di provincia...Io continuo ad ascoltare pareri di chi conosco e che tu reputi poco informati...alla fine mi diverto (perchè lo scopo di un hobby è quello di divertirsi) così..
ciao ;)

hai ragione , scusami dei consigli e continua a divertirti con quello cha hai .

M.out

*

Nemesis

  • Sr. Member
  • ****
  • 1278
  • AI AE MKII .308 WIN Remington MLR .338LM by Farè
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #10 il: Agosto 27, 2010, 01:23:29 am »

Quoto in pieno 1Moa 1sst
Per il discorso canna che non tiene dopo i primi colpi puo' succedere solo se l'astina tocca la canna o la sfiora e purtroppo puo' capitare(al calcio di serie bisogna comunque dargli un'occhiata) ma basta allargarla un po'.
Cambiando il calcio a parte l'ergonomia nel mio caso non è cambiato assolutamente la precisione,0.7moa era e 0,7moa è rimasto.......
I tenoni vanno controllati come ogni remington il mio aveva solo un tenone in appoggio e l'ho dovuto lappare,quello di mio fratello invece è perfetto.
 8)

Ho controllato i tenoni come mi hai consigliato..chiudono perfetti entrambi.. ;) grz Ciro;)

*

M

  • Visitatore
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #11 il: Settembre 20, 2010, 03:14:57 pm »
Non e' che i tenoni chiudono o non chiudono perche' un operaio li ha fatti bene o li ha fatti male , i tenoni dell'otturatore di questi Remington non toccano/chiudono "entrambi" ma solo uno perche' nel processo di tempera , posteriore alla costruzione , il calore fa' "girare" di pochi decimi di millimetro l'otturatore stesso , portando uno dei tenoni a non toccare .

Mentre in armi di livello superiore ( tipo M24 o simili ) questa mancanza viene corretta rettificando l'otturatore , nel modello di cui stiamo parlando questo non viene fatto per tenere il prezzo basso.

Visto che dici che entrambi toccano/chiudono , mi puoi per gentilezza spiegare come hai fatto a verificarlo ?

Mi interessa sapere esattamente proprio la procedura che hai usato per arrivare a tale conclusione .

Grazie,
M.out

*

M

  • Visitatore
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #12 il: Settembre 20, 2010, 03:21:41 pm »
Per il discorso canna che non tiene dopo i primi colpi puo' succedere solo se l'astina tocca la canna o la sfiora .....

Bene .

Per gentilezza puoi spiegarmi allora se la cosa non dipende ne' dallo spessore ne' dalla procedura di realizzazione della canna come mai la Border Barrel , o la Krieger , o la Hart , o la Obermeyer ecc. ecc. ..... realizzano per i calibri 7,62 ,  300Wm ,  338Lm  ecc. ecc.   canne dello spessore di 1,25" per le armi milspec come gli Accuracy Intnl , o gli M24 , o gli MK11M0 , o gli M110 , o gli M40A3 ecc. ecc.  ... ?

Magari e' un qualcosa che mi sfugge.

M.out

*

Fulvio Cenci

  • Hero Member
  • *****
  • 5250
  • NRA n.4 Salsomaggiore (PR)
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #13 il: Settembre 20, 2010, 04:28:41 pm »
 ;D per una serie di motivi tra cui, necessità di ripetizione dei colpi per periodi prolungati, quindi maggiore accumulo di calore prima della fase di distensione e risonanza, e in ultimo ma solo in ultimo maggiore resistenza a danni collaterali tipo schiacciamento e simili.
Le armi vengono realizzate per coprire fasce di mercato specifiche. esempio HS ha prodotto prima le carabine 338 profilo hunter e poi quelle mil passando dal profilo di canna 3 a quello 5 mantenedo in entrambi la stessa precisione sub moa, il profilo hunter per 3-5 colpi max il profilo mil per 7-10.
Rem ha realizzato questa carabine per chiudere una fascia completamente scoperta nella sua produzione con un calibro europeo che non era ancora decollato negli usa fino all'avvento del LR che c'è stato però da relativamente poco.  A mio avviso il prodotto è un prodotto hunter a tutti gli effetti che non ha poco a che spartire con i prodotti mil. Ciò non toglie che con le giuste mosse lo stesso possa esprimere e far divertire...
Resoconti tra i più disparati mi danno l'idea ormai che il livello di realizzazione è medio, molto migliorato rispetto a quanto si poteva pensare. Chiaramente però non si parte dai valori ne dai prezzi di un HS...

*

M

  • Visitatore
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #14 il: Settembre 20, 2010, 05:15:01 pm »
.....mantenendo in entrambi la stessa precisione sub moa.....

Fulvio ,

tutto giusto quello che scrivi , ma io non parlavo delle prestazioni ( MOA o sub-MOA ) ma della capacita' di mantenerle nelle sessioni di tiro con piu' colpi sparati .

M.out

*

M

  • Visitatore
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #15 il: Settembre 20, 2010, 05:16:59 pm »
;D per una serie di motivi tra cui, necessità di ripetizione dei colpi per periodi prolungati, quindi maggiore accumulo di calore prima della fase di distensione e risonanza, e in ultimo ma solo in ultimo maggiore resistenza a danni collaterali tipo schiacciamento e simili.

Mmmmhhh.....vedo che hai studiato ....  ;D , 8+  !!

M.out

*

sniper338

  • Jr. Member
  • **
  • 170
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #16 il: Settembre 21, 2010, 05:51:56 pm »
Ragazzi, virgola spazio......................leggevo questo topic e dopo aver con interesse letto ed assimilato le disquisizioni tecniche l'attenzione è andata altrove.  Possibile che non si riesca a dialogare tra persone che condividono lo stesso interesse e passione senza poi scendere immancabilmente nella polemica. Mi autoinserinco anch'io tra i colpevoli. Scribacchiamo quà e là della nostra passione dopo una giornata di lavoro dove spesso abbiamo avuto a che fare con molti cretini e cerchiamo in queste pagine un momento di relax. Forse quando clicchiamo sul portale/i che ci interessano non abbiamo ancora scaricato la tensione della giornata ed a volta basta essere contraddetti per innescare la polemica.  Forse prima del click sul portale un buon caffè o dieci minuti in poltrona per scricare a terra il nervosismo potrebbero essere salutari per il fegato e per le discussioni sul portale. Scusate l'OT.

*

TYPHOON

  • Hero Member
  • *****
  • 3583
  • Potenza
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #17 il: Settembre 21, 2010, 06:53:22 pm »
tanto di cappello per l'OT sniper338. ;)

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7196
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #18 il: Settembre 21, 2010, 09:24:19 pm »
Ok visto che non siate capaci di parlare tranquillamente come al solito mi tocca mettermi a "pulire".

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7196
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #19 il: Settembre 21, 2010, 09:37:14 pm »
Ragazzi... mi sto facendo un "mazzo tanto" passando le mie giornate tra uffici comunali, province, ditte, CONI, enti sportivi, assicurazioni, riviste, associazioni, sindaci, questori, periti balistici, periti del suono e benpensanti vari... tutto per far si che tutti ci possiamo presto divertire in tutta tranquillità e 365 giorni all'anno...

Fate in modo che mi possa dedicare a cose piu produttive che a star a controllare che non vi tiriate per i capelli... per chi li ha...

Grazieeee.......

*

cicastol

  • Jr. Member
  • **
  • 110
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #20 il: Settembre 21, 2010, 09:41:27 pm »
Marco ma i flame sono l'anima di un forum,inoltre fanno audience!! ;D ;D
Peccato.......

*

M

  • Visitatore
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #21 il: Settembre 22, 2010, 11:06:59 am »
........ non vi tiriate per i capelli... per chi li ha...

... io non li ho ....  ;D

M.out

*

renton

  • Jr. Member
  • **
  • 193
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #22 il: Giugno 22, 2011, 11:46:29 am »
Risploverando l'argomento: siccome sto per acquistare la polvere, non sapevo se la N165 o la N560, voi cosa consigliereste?Ho letto che con la N165 si fa fatica a salire di velocità. Le mie necessità (se di necessità si può parlare visto che è solo un hobby  ;D ), sarebbero quelle di avere una ricarica che si comporti bene nel long range ma che non comprometta troppo la precisione. Leggendo qua e la nel forum ho visto che una velocità diciamo buona sarebbe intorno agli 880 m/s. La mia arma è un Police MLR, (lo so, non è il top, ma per ora mi cimento con quest'arma e poi in futuro vedremo) e il apsso di rigatura credo sia 1/10. Visto il passo di rigatura, consigliate le palle da 300 grani oppure meglio stare sulle 250 anche per un discorso di usura della canna?
Quali dosi delle rispettive polveri mi consigliate eventualmente per i due pesi di palla?

*

Fulvio Cenci

  • Hero Member
  • *****
  • 5250
  • NRA n.4 Salsomaggiore (PR)
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #23 il: Giugno 22, 2011, 05:13:37 pm »
la n165 si comporta degnamente... ma la 560 scalda un pelo meno. dipende poi che prestazioni vuoi ottenere e quali sono i range di tiro che puoi / vuoi avere
considera che un 338 nei 1000m è in piena spinta, trovata la tua ricetta per la precisione poi sei a cavallo

*

renton

  • Jr. Member
  • **
  • 193
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #24 il: Giugno 22, 2011, 05:52:57 pm »
Se mi dici che la 560 scalda meno e per il resto sono quasi uguali, credo di prendere la 560, mi sembra avere solo vantaggii e nessuno svantaggio a quanto dici.

*

338LapuaMagnum

  • Jr. Member
  • **
  • 722
  • Roma
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #25 il: Giugno 22, 2011, 08:31:19 pm »
Mi permetto di far presente che la serie N5** della Vihtavuori è del tipo "doppia base", cioè è composta da ben due componenti esplosivi (nitrocellulosa e 25% di nitroglicerina - c'è scritto sul manuale VV). Proprio per questo, mi sembra improbabile che questa specifica polvere "high power" possa scaldare meno della serie N1**, polvere a singola base (solo nitrocellulosa).

Proprio per il fatto che la vorresti impiegare sul Police 338 MLR, che ha una canna certamente non pesantissima, andresti sicuramente incontro a degli ulteriori surriscaldamenti dopo pochi colpi rispetto a quelli già notevoli di questo ragguardevole calibro ricaricato con polveri "normali".

Un saluto a tutti da 338LM.

*

renton

  • Jr. Member
  • **
  • 193
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #26 il: Giugno 22, 2011, 09:44:13 pm »
Quindi vado di 165?

*

338LapuaMagnum

  • Jr. Member
  • **
  • 722
  • Roma
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #27 il: Giugno 22, 2011, 10:08:25 pm »
...N165 oppure N170, specie con la 300 grs.....guadagni circa 25 m/sec (confronto con dosi max su entrambe - fonte manuale VV), in pratica eguaglia le prestazioni velocitarie della 560.

E' vero pure che l'aumento di dose tra n560 e N170 (circa 6 grani in più per la 170) potrebbe far salire le temperature allo stesso valore della N560. Pertanto, visto il problema dello spessore della canna (ricordo che esternamente ha lo stesso diametro di quella del Police in 308, ma il foro centrale è ben più grande, quindi di metallo ce n'è ancora meno rispetto al Police 308... ed il 338LM è potente più del doppio....) forse ti converrebbe (il condizionale è d'obbligo  ;) ) usare la 165 a dosi medio/basse, almeno se vuoi tirare almeno 13 colpi a sessione (tipo le gare a lunga distanza).
 
Alla fine, per la sola via teorica, non se ne esce......che dire, sono tutte e tre polveri idonee per la ricarica di questo potente calibro. Purtoppo solo prove pratiche potranno dirti quale delle tre ti possa offrire la miglior precisione, ma io non posso risponderti....non ho un Police MLR  :)

Un saluto a tutti da 338LM.

*

renton

  • Jr. Member
  • **
  • 193
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #28 il: Giugno 23, 2011, 01:14:38 am »
Ok, inizierò con la 165 dunque! Per la palla non saprei ancora... se la canna ha il passo di rigatura 1/10 dovrebbe stabilizzare anche le palle da 300 grani o sbaglio? E' comunque preferibile una 250 grani per questo fucile?
Eventualmente le lapua scenar sono ok? Scusate le domande a raffica ma è la mia prima riacarica con questo calibro e vorrei fare le cose come si deve! 
Ricette di ricariche collaudate per questo fucile sono ben accette!  ;)

*

renton

  • Jr. Member
  • **
  • 193
Re:Ricariche per tiri Long Range...
« Risposta #29 il: Giugno 23, 2011, 01:24:49 am »
Dimenticavo... meglio semmai le lock base o le scenar "normali"?