1st Precision Valley

  • 67 Risposte
  • 7406 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7196
1st Precision Valley
« il: Agosto 09, 2010, 11:49:34 am »

Il 2 giugno, sulle lunghissime linee di tiro e negli ampi spazi di Varano de Melegari (PR), si è svolta la prima edizione della “Precision Valley”, ovvero una gara di tiro a lunga distanza, radicalmente innovativa per il panorama del tiro sportivo italiano. La manifestazione è stata progettata e svolta sulla base di un nuovissimo regolamento di gara ideato e scritto dallo staff della A.S.D. MILSEC Centro Studi che, anche grazie al suo nutrito team di collaboratori, alle strutture ed agli equipaggiamenti di cui dispone, ha potuto rendere possibile lo svolgimento di un evento sportivo che segna l’inizio di un nuovo tipo di tiro long range.
Detta nuova nascente disciplina di tiro viene definita dai suoi ideatori e realizzatori come “tiro a lunga distanza dinamico”, nata di fatto come realizzazione pratica di un’idea originata da un’attenta analisi del tiro sportivo d’oltre oceano e dalla fusione delle esperienze pregresse, degli organizzatori della manifestazione, nel mondo del tiro di precisione a lunga distanza e del tiro dinamico con rifle ed arma corta.


In piena coerenza col consueto modus operandi dell’A.S.D. MILSEC Centro Studi, sempre caratterizzato dal massimo dinamismo e da indiscussa professionalità, la “Precision Valley” è stata solo la prima di una lunga serie di competizioni di tiro a lunga distanza che si svolgeranno sulla base del nuovo rivoluzionario regolamento di gara, caratterizzato da una idea innovativa che ne ha originato la prima edizione, nonché dalla solida base tecnica e dell’indiscusso successo riscosso.

Lo scorso 2 giugno dunque, in una splendida giornata di sole, un gruppo di 14 equipaggiatissimi e preparatissimi tiratori ha preso parte alla prima edizione della Precision Valley che, a grandissima richiesta, e come già accennato sopra, si rinnoverà, nell’immediato futuro, con una seconda edizione, ovviamente caratterizzata da un affinamento e perfezionamento sia del regolamento che della logistica di gara: si rendono necessari ancora alcuni ritocchi vista la complessità e l’articolazione delle procedure e meccaniche della competizione.

La Precision Valley si configura, di fatto, come una competizione di tiro a lunga distanza dinamico-itinerante, effettuata con carabine di precisione semiautomatiche o a ripetizione manuale, dotate di sistemi di mira ottici idonei al tiro LR, camerate nei calibri 308 win, 300 WM e 338 LM (la scelta dei calibri è in linea con l’area di interesse e d’attività dell’A.S.D. MILSEC Centro Studi).

I tiratori sono liberi di impiegare e portare al seguito tutto l’equipaggiamento di ausilio al tiro che essi ritengano opportuno (telemetri, bipiedi, monopod, spektive, anemometri, palmari, etc.), con l’unica eccezione di rest fissi d’appoggio per l’arma, ed a condizione di essere in grado di trasportare lungo tutto il percorso di gara il suddetto equipaggiamento senza l’ausilio di terze persone o veicoli.

 Il regolamento di gara, nello specifico, prevede l’effettuazione da parte dei tiratori di un certo numero di esercizi (8 nel caso della prima edizione svolta il 2 giugno) tutti differenti ed aventi ciascuno specifiche difficoltà, realizzati su diverse linee di tiro tra loro distanti anche alcune centinaia di metri: per raggiungere dette aree i tiratori, guidati dagli arbitri, si devono rigorosamente spostare a piedi con al seguito tutto l’equipaggiamento (fucile, munizioni, strumenti ottici, etc.) da loro scelto per effettuare la gara, senza alcuna possibilità di rifornimento durante la competizione.

La linea guida alla base di ogni singolo esercizio è che i tiratori debbano effettuare in un tempo limite prefissato degli ingaggi di bersagli multipli e di diverse tipologie posti a distanze comprese tra i 100 ed i 1000 metri, adottando diverse modalità e posizioni di tiro nonché dovendo, il più delle volte, percorrere un tratto di terreno più o meno difficile che separa i box di partenza/arrivo dalle piazzole di tiro designate.




Dette piazzole di tiro, ovviamente, essendo del tutto prive di qualsiasi ausilio per il tiro comune nelle competizioni di tipo tradizionale (banconi, sedie, etc.), risultano altresì caratterizzate dalla presenza di ostacoli o elementi scenici atti ad obbligare il tiratore ad assumere posizioni di tiro disagevoli, e pertanto tali da indurre difficoltà aggiuntive all’azione di tiro.

A seconda dello specifico esercizio, la prova di tiro risulta sensibilmente condizionata da elementi quali l’angolo di sito, la fatica accumulata nello spostamento, le differenti modalità di ingaggio dei bersagli richieste (tiro selettivo, ad esempio), le considerevoli distanze di ingaggio, la ridotta visibilità dei bersagli, il tempo disposizione ridotto e le immancabili variabili atmosferiche.

Il regolamento di gara stilato dall’A.S.D. Centro studi MILSEC, che presto sarà pubblicato in modo ufficiale nella sua versione definitiva, norma pertanto lo svolgimento della gara con le modalità suddette, fornendo informazioni di dettaglio che vanno dalle modalità di conteggio dei punti alla valutazione delle penalità e/o bonus correlate al tempo di esecuzione degli esercizi, dalle armi ed equipaggiamenti consentiti alle modalità di trasporto ed impiego degli stessi lungo il percorso di gara.

Resta il fatto, comunque, che il regolamento funge solo da linea guida per la realizzazione e lo svolgimento della competizione, al punto che, nell’ottica di conferire alla stessa la massima varietà e flessibilità, ovviamente nella previsione di edizioni future, ciascuno degli esercizi di gara viene corredato di un dettagliato briefing esecutivo, nel quale vengono fornite ai tiratori informazioni specifiche in merito alle modalità esecutive di dettaglio (le distanze ed il numero di bersagli, i colpi previsti per ciascun bersaglio, il tempo limite ed altro ancora), il tutto al fine di realizzare esercizi diversi tra loro atti a testare di volta in volta le diverse abilità dei tiratori.

Per meglio dettagliare quanto fino ad ora esposto, si analizzano di seguito i singoli esercizi svolti in questa prima edizione della competizione, elencando e commentando per ciascuno degli 8 stage quanto previsto dal briefing e le relative difficoltà derivanti.



Es 1 –Tiro rapido a bersaglio multiplo
Tre tiratori alla volta lasciano il box di partenza al fischio dell’arbitro, raggiungono di corsa la linea di tiro e si sdraiano a terra, quindi caricano l’arma ed ingaggiano con due colpi ciascuno i quattro bersagli posti alle distanze di 173-206-253-301m.

La difficoltà dell’esercizio consisteva nel calcolare il forte angolo di sito (circa 18°), la gestione del tiro in condizioni di scarsa visibilità a causa dell’erba alta, il tempo per terminare l’esercizio limitato a 4 minuti, nonché la difficoltà nel distinguere tra i bersagli assegnati contigui a quelli degli altri due tiratori; terminata la prova, si procede allo scarico dell’arma a cura del tiratore in presenza dell’occhio vigile dell’arbitro, comune denominatore in tutti gli esercizi.

Es 2- Tiro dietro ostacolo, in copertura
Anche in questo caso i tre tiratori, al fischio dell’arbitro, corrono verso la linea di tiro, quindi in posizione prona ingaggiano con 3 colpi ciascuno i due bersagli posti rispettivamente a 393 e 497 m, nel tempo limite di 4 minuti.

Le maggiori difficoltà riscontrate: distanze impegnative, posizione di tiro scomoda, forte angolo di sito, scarsa visibilità del bersaglio e mimetizzazione dello stesso a causa del colore simile al colore del terreno.

Es 3 e 4 – Tiro a lunga distanza
Rispettivamente con una distanza di ingaggio di 820 m, 6 colpi a disposizione, tempo di ingaggio 4 minuti, e distanza bersagli 970m, 7 colpi a disposizione, tempo limite di 6 minuti. Tutti i tiratori del gruppo, fino a 8, hanno completato un esercizio per volta ma sparando contemporaneamente.
Le maggiori difficoltà riscontrate dai partecipanti: l’elevata distanza dei bersagli, angolo di sito con inclinazione media che a quelle distanze avrebbe potuto fare mancare l’obiettivo, la sfortuna di trovarsi a fianco un tiratore con un’arma in 338 LM e relativo freno di bocca.

Es 5- Tiro da due differenti piazzole
Una volta lasciato il box, i tiratori, raggiunta di corsa la prima piazzola di tiro, ingaggiano il bersaglio a 295 m con 3 colpi, per poi fare ritorno di buona lena ad ingaggiare un secondo target a 560 m con le stesse modalità del primo.

Es 6 – Tiro a bersaglio parzialmente visibile
Due tiratori per volta ingaggiano con tre colpi il bersaglio posto alla distanza di 132 m, in appoggio su un albero; oltre alla scomodità, la porzione del bersaglio da colpire era di pochi cm, e con un tempo limite di 4 minuti.

Es 7 – Tiro da sopra ostacolo, arma imbracciata
In questo esercizio è stato possibile osservare le posizioni di tiro più diverse scelte dai singolo partecipanti. Oltre alla difficoltà della lunga corsa per raggiungere la linea di tiro, il bersaglio da attingere si trovava a 260 m, con 3 colpi a disposizione in un tempo limite di 4 minuti; lo stesso poteva essere ingaggiato sostenendo l’arma con l’ausilio di una cinghia di trasporto, in ginocchio, seduti puntando i gomiti sulle ginocchia, usando il proprio corpo sdraiati sul lato come in un improvvisato “rest da tiro”, ma non appoggiando l’arma sul terreno.

Es 8 – Tiro selettivo
Il tiratore deve raggiungere di corsa la linea di tiro, attendere che l’arbitro comunichi il colore assegnato per l’ingaggio dei piccolissimi bersagli posti alla distanza di 300m circa, in posizione prona, con a disposizione due colpi per ciascuno dei tre bersagli in un tempo massimo di quattro minuti.
La maggiore difficoltà era l’identificazione e il conseguente ingaggio dei piccoli triangoli di cartone colorato.

La competizione si è quindi conclusa con una ricca premiazione che ha visto salire sul podio i primi tre classificati di ciascuna delle tre categorie di armi in gara. I ricchi premi per i tiratori sono stati messi a disposizione dai numerosi sponsor che abitualmente sostengono l’A.S.D. Centro Studi MILSEC e che anche in questa occasione hanno creduto in essa. Nello specifico hanno sponsorizzato la manifestazione: L’Armeria Bernardini di Carrara, la Tactical73 di Venaria (TO), l’Armeria Parabellum di Parma e la Special Equipment di Genova.

Si resta quindi in attesa della prossima edizione della competizione, ovvero la “2nd Precision Valley”, che da prime valutazioni potrebbe già avere luogo a fine estate 2010 e nella quale saranno attuate alcune migliorie sia al regolamento che alla logistica di gara, frutto del know-how acquisito con lo svolgimento della prima edizione.

La “2nd Precision Valley” inoltre, con molta probabilità, prevederà due diverse categorie di competizione, ovvero “extreme long range” e “long range” ciascuna caratterizzata da diversi gruppi di esercizi essenzialmente diversificati in base alle distanze di ingaggio dei bersagli. Quanto finora previsto renderà possibile la partecipazione anche a tiratori che impieghino armi camerate in calibri diversi da quelli succitati, tra cui sarà sicuramente compreso il diffusissimo 223 Rem.

L’A.S.D. MILSEC Centro Studi non tarderà certamente nel fornire informazioni dettagliate in merito non appena definito il tutto.

Per informazioni visitate il sito internet di MILSEC Centro Studi

*

M

  • Visitatore
2nd Precision Valley
« Risposta #1 il: Marzo 03, 2011, 03:49:35 pm »
La “2nd Precision Valley” inoltre, con molta probabilità, prevederà due diverse categorie di competizione, ovvero “extreme long range” e “long range” ciascuna caratterizzata da diversi gruppi di esercizi essenzialmente diversificati in base alle distanze di ingaggio dei bersagli.

Marco ,

e' molto , troppo tempo , che non se ne parla piu' , visto che i tempi sono +/- maturi direi di rispolverare l'argomento , ho l'impressione che avete accantonato la 2à edizione alla luce delle F-class  ecc. ecc. , arguisco bene ?

M.out

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7196
Re:1st Precision Valley
« Risposta #2 il: Marzo 03, 2011, 06:14:20 pm »
No  :D

*

M

  • Visitatore
Re:1st Precision Valley
« Risposta #3 il: Marzo 03, 2011, 07:20:09 pm »
Sono contento quando sbaglio arguizioni  :D !

M.out

*

pinello79

  • Full Member
  • ***
  • 840
  • NRA IT member 10 ............. Ни шагу назад !
Re:1st Precision Valley
« Risposta #4 il: Marzo 04, 2011, 07:45:26 pm »
Esiste una classifica della prima edizione?!?!?

*

M

  • Visitatore
2nd Precision Valley .......... QUANDO ?
« Risposta #5 il: Marzo 13, 2011, 02:33:46 pm »
Marco ,

questo e' uno dei messaggi che ricevo dagli amici americani .....

Hi Maurizio ,
will you guys be running your match in 2012 ?
Are semi auto rifles allowed ?
Please send me all the info on the event as I would love to attend.
Thanks.
Steve.
_________________________
Cold Bore Competitions
www.coldborecomps.com
Home of the "Oregon Sniper Challenge".



Una risposta sarebbe dovuta ..... anche perche' fanno riferimento a me ,  fammi sapere ,
Grazie,

M.out

*

Giuseppe Marino

  • Hero Member
  • *****
  • 4665
  • La Spezia NRA IT member 3
    • www.nrai.it
Re:1st Precision Valley
« Risposta #6 il: Marzo 13, 2011, 05:39:11 pm »
Anche a noi giungono numerose richieste dall'estero ed il fatto  che ne arrivino su più fronti non può che farci piacere .....

Tornando alla tua domanda ..... per il 2012 direi che gli puoi dire sicuramente di si .... così come puoi confermare la possibilità di poter impiegare armi semiauto ..... gli puoi anche dire che lo Staff di organizzazione della competizione sta al momento valutando tempi e luoghi per l'esecuzione della seconda edizione e che sono in programma numerose novità nell'ottica di realizzare una competizione ancora più spettacolare della prima edizione.

Ti assicuro inoltre che a tutto lo Staff, ed in primis a chi scrive, il tipo di tiro che in assoluto più piace è proprio quello della Precision Valley dunque di sicuro la cosa è all'attenzione ..... eccome!!!

Al momento come FITLD siamo super impegnati, stiamo portando avanti numerosissime iniziative, direi anche con successo

Abbiamo però una scala di priorità e quella dobbiamo seguire .... organizzare una competizione come la Precision Valley non è un lavoro semplice .... occorre molto tempo e molte risorse ..... inoltre visto l'andamento globalmente buono della prima edizione le aspettative sono molto alte ed è assolutamente nostro intendimento soddisfarle

Inoltre il notevole incremento del numero di tiratori potenzialmente interessati rende necessario pianificare una logistica di notevoli proporzioni atta a ricevere numeri di tiratori considerevoli .....

Insomma il tutto complica notevolmente l'organizzazione ma non ci scoraggia anzi .... 

Dunque per ora vi possiamo dire di avere pazienza, fateci lavorare ...... appena possibile infatti partirà l'organizzazione della tanto attesa seconda edizione e sarà nostra cura, nonchè nostro interesse, darne tempestiva comunicazione .....  ;)





 


*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:1st Precision Valley
« Risposta #7 il: Marzo 13, 2011, 06:03:23 pm »
penso che Maurizio volesse stigmatizzare il concetto della tempistica.... nel senso che si dovrebbe ruscire a fornire una data prevista.... perche' come minimo se un tiratore USA avesse intenzione di fare un salto qi da noi, come minimo dovrebbe avere un anticipo di circa 6 mesi..... per pianificare vacanza, ferie, autorizzazioni, biglietti aerei ( piu' si acquistano sotto data, piu' costano ) ecc ecc.........

e' un po' quello che io e Maurizio stiamo pianificando per andare da loro per alcuni eventi e 6 mesi sono drei quasi il minimo sindacale.....

esempio la data prevista e' primi 15 giorni di ottobre..... di la si organizzano, poi si fa ? bene se si sono organizzati vengono..... oppure no.......... e' saltata ? avranno modo di decidere se fare altro, chiedere i rimborsi per biglietti ecc ecc.........

*

M

  • Visitatore
Re:1st Precision Valley
« Risposta #8 il: Marzo 13, 2011, 06:07:01 pm »
Beppe ,

Davide non poteva essere piu' chiaro , c'e' bisogno di una data e urgentemente oltretutto se volete avere tiratori qualificati dall'estero e sopratutto da oltreoceano rendendo cosi' la manifestazione internazionale e farla crescere di livello , quello che hai scritto , perdonami , e' scontato e lo sapevamo gia' .

M.out

*

Giuseppe Marino

  • Hero Member
  • *****
  • 4665
  • La Spezia NRA IT member 3
    • www.nrai.it
Re:1st Precision Valley
« Risposta #9 il: Marzo 13, 2011, 06:18:24 pm »
Maurizio .... ho risposto alla domanda che hai posto riportando di fatto quella del tuo amico statunitense ....

2012? si

semiauto? si

ho aggiunto poi altre informazioni in quanto siccome siamo in pubblico qui sul forum ... non tutti i lettori hanno chiara la situazione e dunque ho ritenuto opportuno chiarirla

se avessi chiesto esplicitamente una data precisa ti avrei risposto già nella mia precedente risposta che al momento non è ancora definita .....

so bene cosa comporta non averla ancora definita, mi rendo conto di quanto dite ..... ma ad oggi questa è la situazione

ripeto la cosa è all'attenzione

grazie



 

*

Giuseppe Marino

  • Hero Member
  • *****
  • 4665
  • La Spezia NRA IT member 3
    • www.nrai.it
Re:1st Precision Valley
« Risposta #10 il: Marzo 13, 2011, 06:54:07 pm »
Aggiungo inoltre che sicuramente la data di effettuazione della gara sará resa nota con almeno 4-5 mesi di anticipo per dare modo ai più di organizzarsi.

*

M

  • Visitatore
Re:1st Precision Valley
« Risposta #11 il: Marzo 13, 2011, 08:58:59 pm »
Aggiungo inoltre che sicuramente la data di effettuazione della gara sará resa nota con almeno 4-5 mesi di anticipo per dare modo ai più di organizzarsi.

Beppe ,
quindi , considerando questo , non prima di Settembre mi pare ?

M.out

*

Giuseppe Marino

  • Hero Member
  • *****
  • 4665
  • La Spezia NRA IT member 3
    • www.nrai.it
Re:1st Precision Valley
« Risposta #12 il: Marzo 13, 2011, 09:00:32 pm »
si non prima di settembre ....

*

Spooky 8

  • Jr. Member
  • **
  • 730
  • Usque ad finem NRA IT member 93
Re:1st Precision Valley
« Risposta #13 il: Agosto 11, 2012, 04:34:04 pm »
Ma la seconda si farà ?

*

Giuseppe Marino

  • Hero Member
  • *****
  • 4665
  • La Spezia NRA IT member 3
    • www.nrai.it
Re:1st Precision Valley
« Risposta #14 il: Agosto 11, 2012, 06:19:05 pm »
intanto ti posso dire che proprio in questo momento stiamo tornando dalla svizzera dove siamo andati come osservatori all'edizione 2012 della Swiss Gallinago ... ottima gara che potrebbe servire da ulteriore spunto per una nuova edizione della P.V. ....

*

Spooky 8

  • Jr. Member
  • **
  • 730
  • Usque ad finem NRA IT member 93
Re:1st Precision Valley
« Risposta #15 il: Agosto 11, 2012, 09:04:22 pm »
Bene bene ;)

*

Dano75

  • Jr. Member
  • **
  • 639
  • Heaven 4 climate Hell 4 company Tessera n°450
Re:1st Precision Valley
« Risposta #16 il: Settembre 23, 2012, 11:11:55 pm »
Esordisco dicendo che questo tipo di competizione è esattamente quello che mi interessa, in quanto completamente "sportivo" e "demilitarizzato".. nulla da dire sulle manifestazioni sniper tipo Repubblica Ceca, ma personalmente preferisco il tipo Precision Valley.
Ora le 2 domande:
  • 1 - L'eventuale seconda edizione sarà eventualmente nel 2013? lo chiedo alla luce del discorso dei 4-5 mesi di preavviso e siamo a settembre
  • ce ne sono altre di questo tipo in Europa o solo in USA?

*

Spooky 8

  • Jr. Member
  • **
  • 730
  • Usque ad finem NRA IT member 93
Re:1st Precision Valley
« Risposta #17 il: Novembre 18, 2012, 10:27:53 am »
Il 2013 è alle porte  ::)

*

paolo b.

  • Full Member
  • ***
  • 860
Re:1st Precision Valley
« Risposta #18 il: Novembre 18, 2012, 11:01:18 am »
C'è qualcosa ke bolle in pentola?

*

343m3

  • Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • 3099
  • NRA of Italy n° 53
Re:1st Precision Valley
« Risposta #19 il: Novembre 18, 2012, 12:14:53 pm »
C'è qualcosa ke bolle in pentola?

Ogni novità in questo senso richiede un numero di persone che si dedichino alla organizzazione del evento molto superiore a quello di cui la Federazione oggi probabilmente dispone.

Leggete qui per capire meglio:

http://www.armis.info/forum/index.php?topic=5174.msg63163#msg63163

*

Spooky 8

  • Jr. Member
  • **
  • 730
  • Usque ad finem NRA IT member 93
Re:1st Precision Valley
« Risposta #20 il: Novembre 18, 2012, 10:49:55 pm »
Ok, proviamo a stilare una similclassifica.

Partecipazione alla gara - Spooky


Partecipazione all'organizzazione -

*

343m3

  • Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • 3099
  • NRA of Italy n° 53
Re:1st Precision Valley
« Risposta #21 il: Novembre 18, 2012, 11:30:05 pm »
Ok, proviamo a stilare una similclassifica.

Partecipazione alla gara - Spooky


Partecipazione all'organizzazione -

È una mia opinione personale ma ritengo che fino a quando non ci sono almeno qualche decina di nomi sotto l'ultima delle due voci, non se ne parla nemmeno.....




*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:1st Precision Valley
« Risposta #22 il: Novembre 18, 2012, 11:41:57 pm »
penso che si possa diminuire e di molto il numero di quelli dovrebbero stare dalla parte degli organizzatori.
 
Non piu 4/6 persone.
 
in un allenamento svolto di recente abbiamo simulato esercizi di gara presi dalla Gallinago e dalla World Sniper cup di Hamry, sia per modalita' di esecuzione/tempistiche che per i bersagli ( lasciato da parte solo quelli con figura umana )
 
abbiamo fatto 14 esercizi, tirando da 50 a 270 metri, e alla fine anche 200 colpi di pistola con linee a 7,14,21 e 28 metri.
 
Veniva fatto il briefing, si svolgeva l'esercizio, solo due persone andavano a cambiare i bersagli che erano stati numerati precedentemente e alla fine di ogni esercizio ogni tiratore aveva il suo bersaglio con relativo punteggio.
 
eravamo in tutto in 10.
 
a quanto sopra basta aggiungere altri 3/4 esercizi su media e lunga distanza dove si tira solo su gong, e anche li gli esercizi sarebbero gia' pronti.
 
per come era stato organizzato questo allenamento simil gara mi sento tranquillamente di dire che con soli 4/6 persone di staff si possono far competere 20/24 tiratori.
 
ne parlero' a breve con Marco, si puo' anche organizzare una gara test.... tutto sta a vedere i costi del campo.

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:1st Precision Valley
« Risposta #23 il: Novembre 19, 2012, 12:08:01 am »
per questo giro metto da parte la voglia di partecipare e sto dalla parte dell'organizzazione, la gara e' gia' fatta, collaudata e con bersagli pronti, per questi il costo e' di 13 euro a testa, quello che abbiamo speso noi a far fare gli stessi bersagli a colori che avevo utilizzato in svizzera e in repubblica ceca.
 
si partecipa a coppie con classifica singola ed individuale.
 
qualcuno metta a disposizione a prezzi umani un campo che abbia almeno 500 metri.... l'ideale sarebbe fino a 800/900 metri.
 
 
 
 

*

Spooky 8

  • Jr. Member
  • **
  • 730
  • Usque ad finem NRA IT member 93
Re:1st Precision Valley
« Risposta #24 il: Novembre 21, 2012, 05:50:46 pm »
Ok, proviamo a stilare una similclassifica.

Partecipazione alla gara - Spooky


Partecipazione all'organizzazione -

Mariiiiiiiiiiiiiaaa sono solo io ;D mi sa che la vinco anche ;D

Per il campo si potrebbe sentire se fosse fattibile a Palazzuolo...... Fiammmmmmmaaaaaaaaaaaaaa

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7196
Re:1st Precision Valley
« Risposta #25 il: Novembre 21, 2012, 07:22:29 pm »
Guarda Spooky, se vuoi te la dico in modo chiaro chiaro senza tanti giri di parole: fino a che non si riempe la seconda parte della lista, te la canti e te la suoni da solo...

Comunque stiamo lavorando nell'ombra, tanto ormai so già su chi posso contare e su chi no, quando chi si presta per far divertire gli altri, avrà la forza e tempo per organizzare le cose, ve lo faremo sapere.

*

Spooky 8

  • Jr. Member
  • **
  • 730
  • Usque ad finem NRA IT member 93
Re:1st Precision Valley
« Risposta #26 il: Novembre 21, 2012, 08:34:17 pm »
Guarda Spooky, se vuoi te la dico in modo chiaro chiaro senza tanti giri di parole: fino a che non si riempe la seconda parte della lista, te la canti e te la suoni da solo...

Guarda Marco, la mia era una battuta, so benissimo che la seconda parte della lista sia importante e tu sai a cosa mi riferisco  ;)

*

Andrea77

  • Newbie
  • *
  • 14
  • NRA Italy Member n° 374
Re:1st Precision Valley
« Risposta #27 il: Novembre 21, 2012, 10:56:18 pm »
Se posso essere utile e se mi fate sapere con un certo anticipo data e location, nella speranza che sia nel Nord Italia  ;) , visto che sono di Milano, dò la mia disponibilità per dare una mano agli organizzatori.

*

fiamma300

  • Jr. Member
  • **
  • 353
  • NRA IT member 898
Re:1st Precision Valley
« Risposta #28 il: Novembre 22, 2012, 11:42:54 am »
a palazzuolo si potrebbe anche fare, per il personale è semplicissimo basta eliminare gli esercizi con i bersagli di carta (al massimo tenerne un paio) e utilizzare solo piastre metalliche  ;D
con 2 giudici si fà tutto!

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:1st Precision Valley
« Risposta #29 il: Novembre 22, 2012, 12:02:13 pm »
anche con il cartaceo si puo' fare tutto......  ;) , Filippo dovresti fare un prezzo politico per questa cosa..... considerando che solo 13/14 euro vengono spesi per singola persona.
 
si fanno 14/15 esercizi sul cartaceo e qualche piccolo gong... e un 3/4 esercizi su piastra a 700/800 metri e la gara e' fatta.
 
20 persone con 2/4 di staff si gestiscono, e volendo lo staff spara pure.... come si e' dimostrato l'ultima volta..