Tiro Lunga Distanza Forum

Ricarica e Munizioni commerciali => Attrezzatura e tecnica di ricarica => Topic aperto da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 10:53:30 am

Titolo: Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 10:53:30 am
Salve a tutti,
vorrei chiedere la vosta collaborazione per creare un topic (multimediale, foto e magari qualche video) con le varie fasi della ricarica, partendo dal bossolo sparato, la pulizia del bossolo,  come effettuare la corretta regolazione dei vari dies, la ricalibrazione neck e full, come misurare headspace ecc ecc

so già a priori che è dura, per il tempo che bisogna dedicare, ma sopratutto seguire un novellino  ;D
cordialmente foxtrot
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 05:33:20 pm
1°step Pulizia dei bossoli
Ho preso 40 bossoli della Norma e li ho messi nel Tumbler con la graniglia per 2ore, terminato il processo, non avendo il compressore, li ho lavati con acqua corrente, con uno scovolo in nylon ho fato un po di passate all'interno, dopo averli asciugati esternamente, li ho infornati a 100°C per un 1/2 oretta, non contento del tumbler li ho lucidati con il Sidol e della paglietta fine.

Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 05:39:03 pm
Allego le immagini delle precedenti fasi

[allegato eliminato]
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 05:50:16 pm
2°step ricalibratura dei bossoli, pulizia sede innesco
qui sò cavoli amari, in quanto bisogna regolare il neck sizing die, io l'ho fatto ma non so se è corretto o meno!!!
qui ho bisogno di voi
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: TYPHOON - Ottobre 12, 2010, 06:06:47 pm
Che neck sizer hai? Io, nell'attesa di trovare dei Redding Competition, mi sto arrangiando con un normale full RCBS, regolato per ricalibrare circa 3/4 della lunghezza del colletto.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 06:09:05 pm
ho i LEE deluxe fanno sia neck che full, visto e considerato che i bossoli hanno sparato una sola volta, penso che non occorre fare il full;
perchè solo i 3/4 del colletto e non tutto?
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: TYPHOON - Ottobre 12, 2010, 06:18:41 pm
Con i dies che ho adesso è d'obbligo, poiché sono full, quindi ricalibrerebbero tutto il bossolo. Comunque anche la redding dice di ricalibrare solo una parte del colletto, per far centrare il collo nella camera con la parte non ricalibrata. (Parliamo ovviamente di bolt action).
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 06:21:20 pm
ok, se ti posto la foto di un bossolo ricalibrato, riesci a capire se il collo e tutto o parzialmente ricalibrato, io non riesco a vedere quella differenza come nel manuale Ricaricare.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: TYPHOON - Ottobre 12, 2010, 06:27:33 pm
In genere si vede benissimo, la parte ricalibrata sembra "strisciata", ad ogni modo basta misurare in vari punti con un calibro centesimale e ti rendi conto se è ricalibrato o no. Piccolo consiglio: segnati prima la misura di un bossolo sparato, ma non ricalibrato, così sei certo della base di partenza.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 06:39:31 pm
pictures...

[allegato eliminato]
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 06:45:40 pm
seil neck va fatto a 3/4,ho il presentimento di reimpostare il die d'accapo :'( :'( :'(
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 06:49:42 pm
adesso faccio il neck ai bossoli sellier&b, lunghi 51.40mm, mi hanno creato non pochi problemi in fase di estrazione!!!
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 07:02:43 pm
si vedono un paio di striature sul colletto

[allegato eliminato]
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Trizio e Caio - Ottobre 12, 2010, 07:05:49 pm
Ciao FoxTrot, scusa non ho capito perché dopo aver passato i bossoli nel tumbler li hai lavati.
Io li passo nel tumbler con graniglia per... sino a quando me lo ricordo, oppure imposto un timer per un paio di ore, anche tre.
Se vuoi vedere i bossoli belli lucidi, piuttosto di usare la paglietta uno ad uno, metti un po di Sidol nel tumbler con la graniglia, lascia girare senza bossoli per amalgamare ed sciogliere i grumi che si formano per un 15min poi aggiungi i bossoli.
Probabilmente non farai cadere i bossoli nel fango mentre spari, potrebbe bastare passarli con uno straccetto sul colletto, se non sono tantissimi.

Io il Full o nel mio caso il Body, lo faccio solo quando i bossoli sono duri in estrazione, lo farei a quei S&B che sono stati duri.
Forse anche una trimmatina, non so se 51,4 per la tua carabina è una misura accettata.
Questo è come mi regolo io, aspettiamo anche altri pareri.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 12, 2010, 08:09:41 pm
ho resettato i die, rivedo tutto d'accapo
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: TYPHOON - Ottobre 13, 2010, 07:26:44 am
Un po' di "strisce" si vedono (poco per la qualità dell'immagine) sull'ultima immagine che hai postato. Se controlli con la luce che si riflette sul bossolo dovrebbe essere molto evidente la superficie su cui ha "lavorato" il die.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 13, 2010, 11:14:59 am
Si in effetti il collo presenta quattro striature lievi, dovute al lavoro del die, presente su tutti i bossoli ricalibrati, penso che mi sono fossilizzato sui 3/4...
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Novembre 03, 2010, 08:24:00 pm
Salve a tutti, oggi ho fatto la mia prima ricarica, poche cartucce, per i bossoli ho fatto solo il neck, pensavo peggio, ci è voluto più tempo a dirlo che a farlo,
sierra smk 168gn
bossoli norma
inneschi cci brlr
42gn n140 ( lo so che sono pochi)
oal 71.24mm
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: TYPHOON - Novembre 04, 2010, 07:09:26 am
Perché dici che 42 grs di N-140 sono pochi? Con 41,5 grs e la tua stessa palla ho visto risultati decorsi a 100 m con una CZ da caccia. Se tiri sul "lungo" forse conviene cambiare palla.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Novembre 04, 2010, 11:30:31 am
Forse ho detto una cavolata, o forse no, analizzando i bossoli di risulta ho notato che erano tutti affumicati, quindi ho supposto che 42gn eran pochi...molto probabilmente ci saranno infiniti motivi non legati alla quantità della carica....
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: TYPHOON - Novembre 04, 2010, 12:30:16 pm
Se è affumincato solo il colletto (e anche un po' di spalla) non ti preoccupare, va tutto bene. ;)
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Novembre 06, 2010, 06:31:13 am
Salve, continuo ad utilizzare questo topic e rendervi partecipi sulle mie prime ricariche :-[,

ieri sera mi ero messo all'opera con la ricarica, faccio tutte le procedure, verifica dei bossoli, pulizia con il tumbler ecc ecc una volta dosati i bossoli, vado per inserire la palla, affondava nel bossolo, su trenta bossoli solo 2 sono riusciti bene;
Da cosa dipende questo? forse il neck sizer?
poi ho provato con il die full, l'ho regolato a modo mio, si fatica un po, ho fatto solo due bossoli per prova e sembra essere tutto ok;
c'è modo di recuperare i bossoli, separandoli dall'innesco intatto?
programma della giornata comprare bossoli nuovi, visto che ho utilizzato i norma delle cartucce  commerciali
saluti, foxtrot
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: franz. - Novembre 06, 2010, 08:29:55 am
I norma delle "cartucce commerciali" sono ottimi!!! Forse i migliori.
franz.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Novembre 07, 2010, 07:46:39 am
Certo che sono buoni!!!
in primis sono onesto con me stesso, sarà stato in mio errore, indubbiamente...
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Novembre 07, 2010, 07:40:10 pm
Problema risolto, bossoli innescati recuperati,
sono riuscito a ricalibrare, di pochi millimetri, il colletto utilizzando un dies full,
mercoledi pomeriggio proviamo...
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Novembre 10, 2010, 06:53:48 pm
oggi ho ricaricato una po di cartucce, vari free bore,
per le foto vi mando un link, con il mac ancora devo capire come si rimpiccioliscono
http://www.facebook.com/album.php?aid=76082&id=1662636903

solo che ho fatto caso ad una cosa, una volta tarato il die inseritore, non tutte le cartucce mi venivano con la stessa lunghezza, es. il lotto del fb 72,50 mi oscillavano di 0,1+/- e così gli altri lotti;
a mio avviso penso che sia dovuto al metodo di come chiudo la cartuccia,

quando appoggiavo la palla nel colletto, facevo salire il pistone fino al contatto con il die,

altre volte invece come sentivo il contatto palla-dies, abbassavo il pistone ruotavo il bossolo e lo mandavo in chiusura; con l'ultimo metodo avevo una cartuccia più corta, mentre con il primo metodo la lunghezza combaciava con quella da me scelta.
spero di essere stato chiaro...
attendo lumi...
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: TYPHOON - Novembre 11, 2010, 07:00:45 am
Piccole variazioni di OAL sono molto frequenti, poiché le palle non hanno tutte la medesima lunghezza, prova a misurarle prima del caricamento.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: ijboc - Novembre 11, 2010, 08:06:20 am
Confermo quanto ti dice Typhoon, specie se la misurazione viene effettuata sulla punta apicale senza averla "normalizzata". Ultimamente ho preso l'abitudine di misurare sull'ogiva (dopo aver selezionato per peso e conformazione le palle in modo da raggrupparle per gruppi omogenei) con l'apposito attrezzo da montare su una delle due lame del calibro.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: maverickfb - Ottobre 10, 2011, 07:49:30 pm
visto che mi sto avvicinando alla ricarica, ne aprofitto per chiedervi una cosa, i bossoli del 338lm che siano lapua,norma,winchester, quante volte si possono ricaricare? ::)
questo potrebbe essere un'ottimo topic, per far impare a noi neofiti, i vari passaggi per la ricarica! però vedo che è andato a sparire!
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: foxtrot - Ottobre 10, 2011, 08:08:34 pm
il topic l'ho aperto io e poi non ho più scritto :-[ me culpa
quelli che vedi sono una parte di procedimenti che adesso, su alcuni li reputo sbagliati,
il sidol per i bossoli, manco dovessero sfilare!!! ::)
adesso ho una lavatrice ad ultrasuoni lyman, va un amore.... :)
mettere i bossoli nel forno, mhhhh in inverno si potrebbe fare, a temperatura bassa,
oppure il buon phon, che ho appeso al chiodo, ogni tanto mi ritorna utile;

è andato a sparire perchè, secondo me uno deve capire "da se" determinate cose,
poi i suggerimenti mi sono arrivati, solo che io sono cocciuto e se non sbaglio
con le mie mani......
es: typhoon mi diceva di usare il dies full per ricalibrare il colletto, io manc pà cap
il procedimento di una persona non è uguale a quella mia, tua ecc ecc
cmq in altri topic si è parlato di tutte le fasi per la ricarica....
per il 338lp non so dirti nulla...
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Nemesis - Ottobre 10, 2011, 08:08:44 pm
io credo che i primi 2 fattori da tenere d'occhio prima di ricaricare, al momento della pulizia sia se il colletto presenta crepe, e al momento della ricarica se l'innesco "balla" nella sua sede, allora buttalo e passa a un bossolo nuovo. io coi lapua sono al 10^ ciclo e non hanno problemi.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: XAVAN - Ottobre 10, 2011, 11:23:41 pm
Ma se capita che un bossolo rimane grippato nel dies come accidenti si leva?  :( :(
Sicuramente ho lubrificato poco, ma non c'e stato verso e ho tirato cosi' tanto che si e' strappato il fondello  :'(
Suggerimenti o faccio prima a ricomprarmi un nuovo dies?
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Coltman911 - Ottobre 10, 2011, 11:44:38 pm
E' capitato......io ho forato la sede dell'innesco l' ho filettata con un maschio macchina da 5/6 mm poi ho avvitato il dies dalla parte opposta della pressa ossia con il bossolo  in alto ho messo una rondella/e robusta e larga piu'della larghezza del dies(buco pressa) a contrasto della pressa prima di avvitare un paio di cm il bullone da 5/6 mm con su un dado lasciando un po' di spazio fra il fondello del bossolo e la rondella di contrasto per fungere,avvitando il dado da estrattore .........piu' difficile scriverlo che farlo......azzzzz!!!
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: XAVAN - Ottobre 10, 2011, 11:53:54 pm
Proverò, ma la rondella non si deforma con la pressione del dado? O e' una mia idea. Eventualmente posso usare una piattina  di ferro forata da 5 mm, cosa ne pensi Coltman911?
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Coltman911 - Ottobre 11, 2011, 12:06:40 am
A me successe con un .223 a te?
 e una volta in tiro fu semplice.....in ogni caso puoi raddoppiare la rondella per far prima  ;) e magari filettare con un maschio da 8mm se il fondello te lo permette
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Fulvio Cenci - Ottobre 11, 2011, 11:37:05 am
bisogna fare un estrattore
io ho la maledizione dei bossoli del 223 che mi fanno dannare l'anima e di estrattori ed estrazioni ne ho fatte un sacco.
per il 308 consiglio un M8 per il 223 un M6
se si arriva a fare un foro filettato penso sia semplice anche rendere l'estrattore più funzionale fornado e filettando delle piatte di ferro del giusto spessore.
Siccome devo rifare i miei due (ho sempre usato dei pezzi di risulta dell'officina) quando mi ci metto invio le foto dell'operazione completa
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: XAVAN - Ottobre 11, 2011, 09:38:54 pm
Il bossolo grippato e' di un 30 06. Il problema che riscontro e' che essendo un bossolo lungo fa molto attrito al punto, come dicevo, che nel provare ad estrarlo si e' strappata tutta l' unghia del fondello. Non sono pratico, ma una volta forato e filettato, il filetto terra'?  :-[
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Coltman911 - Ottobre 11, 2011, 10:01:14 pm
Tranquillo piu' il bossolo e' grande piu' il fondello e' spesso parti con un bullone da 6 mm e lasciati la possibilita' di salire con  il diametro della filettatura se non ti venisse bene alla prima  :D
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: pira - Ottobre 12, 2011, 10:08:46 am
Adotta il classico "dai picchia e mena" e insisti con i sistami di estrazione che ti hanno suggerito.
Unica cosa che puoi aggiungere e una bella scaldatina a tutto l'insieme per poi passare velocemente acqua fredda all'interno del solo bossolo (che hai già forato  ;) ).
L'ottone dei bossoli (spessore e capacità di trasmettere il calore ) non ci aiuta molto a sfruttare dilatazione e il successivo "rientro" dei due materiali ...ma un tentativo io lo farei.
Questo "effetto" si usa molto per "scollare" due pezzi che fra loro .......... hanno "legato troppo" ;) .
Se poi hai tra le mani  un estintore a CO2 vai di "tempra" ...e lo shock termico è assicurato :).
Un saluto.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Luigi Loffredo - Ottobre 12, 2011, 10:47:07 am
Eviterei riscaldamento e shock termici, il rischio di rovinare il die aumenta ... secondo me
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Andreaf75 - Ottobre 12, 2011, 11:14:40 am
Una volta ho grippato un bossolo di .300 nel body dies della Redding, non avevo l'estrattore e quindi ho usato il metodo del vecchio punzone e martellata secca. Con un fono da carrozziere prima ho dato una scaldata (non esagerata) dall' alto zona colletto e spalla e poi l'ho passato subito sotto acqua fredda. Alla prima martellata il bossolo e' uscito senza problemi. Ho controllato poi l dies e non ho rilevato alcun segno di forzatura tanto e vero che a tutt' oggi lo uso regolarmente.
Un saluto
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: iwottopq - Ottobre 12, 2011, 12:39:06 pm
Ciao a tutti.
A questo punto mi ci metto anche io con una domanda.
Quanta parte di colletto bisogna tornire (esternamente) con il tornietto? Mi riferisco non a quanto materiale asportare (spessore quindi) ma proprio quanto ci si può avvicinare alla spalla del bossolo.
Grazie in anticipo.
Nino
 
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: pira - Ottobre 12, 2011, 01:55:39 pm
Pensare di rovinare il die con il "calduccio" che possiamo raggiungere ( se non hai a disposizione fucina o cannello  ;) ) credo proprio che sia l'ultimo dei tuoi problemi  :) .
Se poi riesci a ottenere certe temperature ...e soprattutto certi  processi di tempra .....ti ritrovi casomai con un die di qualità superipre ( per l'acciaio...o "ferro"... dei lee ed altri non risschi certo di "incrudire"  ;) ).
Un saluto.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: XAVAN - Ottobre 12, 2011, 09:19:15 pm
Terrò a mente tutti i suggerimenti, ma intanto con il metodo del dado sono riuscito a sboccare tutto. Non e' stata proprio una passeggiata, ma alla fine e' uscito   :D
Certo che il perno che decapsula e riforma il colletto non ne e' uscito benissimo  :'( ... Ma a occhio a parte qualche segno sembra ancora mezzo buono. Qualcuno sa' se esiste come ricambio per i dies lee? E dove trovarlo?
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Alessandro. - Ottobre 12, 2011, 09:23:51 pm
A me è successo ieri nel body die con un .338 Lm.
Dato che il die è forato ho inserito un punzone e con una martellata ho risolto ::), il bossolo naturalmente era da buttare.
Con qualsiasi altro die full basta svitare la parte in alto e procedere allo stesso modo, se non hai voglia di sbatterti più di tanto.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: XAVAN - Ottobre 12, 2011, 09:48:03 pm
Subito pensavo anch'io di fare cosi', ma il perno decapsulante con l'oliva non c' e' stato modo di farlo uscire e a questo punto ho seguito le indicazioni di filettare il bossolo e usare un bullone con dado a mo' di estrattore. Tolto il bossolo e' rimasto il problema del perno ancora all'interno. Ho dovuto segare il bossolo ed e' li' che tra morse e seghetti qualche segno c'e' rimasto. Se fosse uscito da sopra con un bulino e una bella martellata mi toglievo il problema. Metodo già usato per toglier una palla rimasta in canna della 45 acp durante una sessione di allenamento di tiro dinamico....  ::) ::)
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Alessandro. - Ottobre 12, 2011, 10:04:59 pm
Che Die usi?
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: XAVAN - Ottobre 12, 2011, 10:15:06 pm
Lee full. Ricalibratore, mettipalla, e fattory crimp.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Alessandro. - Ottobre 12, 2011, 10:33:00 pm
E come mai non riesci a togliere lo spillo decapsulatore? Quando ho un attimo ne guardo uno dei miei, mi pare che non sia difficoltoso toglierlo.
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: XAVAN - Ottobre 12, 2011, 10:44:56 pm
Se non e' dentro il bossolo e' uno scherzo. Sviti il fermo a pressione e ti rimane in mano. Ma se stai ricalibrando e hai tirato su il pistone, il colletto viene strizzato e solo quando il pistone discende e il bossolo e' in uscita che l'oliva sul perno allarga il colletto della misura per inserire la palla. Essendo grippato il bossolo nel dies l' ultima parte mancava, il colletto era stretto e il perno decapsulatore e ricalibratore ( del colletto ) con la sola forza delle mani non usciva...  :'(. Per questo non ho potuto usare un punzone per estrarre il bossolo. C' era il decapsulatore dentro.... Come si dice? Se la fortuna e' cieca, la sfiga ci vede benissimo  ;D
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Alessandro. - Ottobre 13, 2011, 08:01:50 am
Ecco spiegato l'arcano.

Mi sa che tu debba seguire altri consigli allora!
Titolo: Re:Gli step della ricarica
Inserito da: Fulvio Cenci - Ottobre 13, 2011, 09:52:55 am
la mia disperazione nel ricalibrare corrisponde all'aver iniziato a decapsulare con l'apposito dies della lee, togliere lo spillo dal dies full della RCBS (preparare un'oliva calibrata liscia e senza zigrini) e usarlo in un secondo passaggio. in questo modo ho riscontrato pochissimi problemi. (chiaramente le pratiche si allungano ma grazie ad Alessandra che opera con me il lavoro è sempre diviso 2)
Col passare del tempo poi ho iniziato a usare un sistema di lubrificazione del bossolo più efficace e veloce rispetto al panno di microfibra lubrificato sull'interno del colletto e sull'esterno del bossolo:
tengo sempre i guanti di polinitrile con le dita leggermente lubrificate di WD o altro lubrificante secco. Non ho più avuto un incollaggio e ho ridotto parecchio il tempo di passaggio del singolo bossolo.