Link alla classifica finale completa

Link 1 gallery fotografica Gianluca Ventani

Link 2 gallery fotografica di Federica Morelli

Testi pubblicati su Armi e Tiro con il contributo AITLD.

26 – 27 Settembre, finale categorie Target

Il primo dei due fine settimana che hanno per protagonista il Campionato italiano di Tiro a lunga distanza, organizzato dalla AITLD, si è consumato al poligono di Terranuova Bracciolini (Ar). Protagonisti della due giorni di gara sono stati i migliori tiratori italiani delle tre categorie in cui è suddiviso il campionato Target: Entry, Plus e Specialist. Nel poligono toscano, dotato di 22 linee a 600 yard, tutte dotate di telecamera, che nell’occasione sono state dimezzate nel rispetto delle norme di distanziamento interpersonale, si sono dati appuntamento i migliori interpreti di una stagione anomala, scaturiti dalla fase di qualificazione svolta nei sei gironi previsti dal calendario ufficiale: Piemonte, Toscana, Lazio, Abruzzo, Campania e Sicilia. Una trentina in tutto, con una prevalenza nella Specialist, seguita da Plus ed Entry.</p><p>Una finale di Campionato italiano tiratissima fino all’ultimo colpo della domenica (due le giornate di gara, con tre match disputati il sabato pomeriggio e altri tre la domenica mattina), nella quale non sono mancate le sorprese. La Target Entry ha visto il successo di Laudice Minnoni, da un paio di stagione protagonista del girone Toscana; non da meno il successo nella Plus, categoria in cui si è aggiudicata il titolo Karina Dorota Nowakowska, qualificatasi nel girone Abruzzo; nella Specialist ottima prestazione del neo campione italiano, il siciliano Simone Miserendino, che ha infiocchettato il titolo tricolore con un significativo 225/225 nella seconda giornata di gara.

Alla premiazione hanno preso parte anche alcuni degli sponsor della stagione, oltre al presidente della AITLD, Marco Alberini, che si è complimentato con gli organizzatori, bravi a portare al termine una stagione resa assai complicata dalla pandemia.

10-11 Ottobre, finale categorie F-Class

A Terranuova Bracciolini (Ar) l’epilogo della stagione italiana del Campionato Italiano Tiro Lunga Distanza. Nella struttura toscana il 10 e 11 ottobre 2020 si è disputata la finale per le categorie F-class nella F-Tr e F-Open, categorie nelle quali i migliori 35 tiratori italiani si sono dati battaglia dopo l’accanita selezione dei 6 gironi stagionali.

Terranuova ha messo in campo, come di consueto, un’organizzazione super collaudata che ha permesso uno svolgimento sicuro e fluido della complessa manifestazione che si è svolta su due giornate di gara con tre match il sabato pomeriggio e tre la domenica mattina: la somma dei punteggi dei 6 match ha creato la graduatoria nazionale. Come è noto la disciplina è molto legata alle condizioni meteo e questo week end sembrava fatto apposta per alimentare incubi nel sonno dei finalisti. Le attese non sono state deluse, il difficile campo toscano ha imposto la sua legge con condizioni di vento a tratti impercettibile seguite da folate maligne e cambi di luce molto frequenti, l’epilogo si è avuto nell’ultima decisiva batteria del terzo match di domenica, durante il quale il cielo si è letteralmente aperto sommergendo tutto comprese le speranze di qualche tiratore in odore di podio.

Dopo due giorni di serrati testa a testa sul filo della v-bull, a Ivan Grigoli (448 punti e 59 vb) è andato il titolo italiano della Open seguito da Fabio Cipolla (446 punti e 55 vb) e da Tony Quaglino (446 punti e 55 vb) ottimo terzo. Tra i 23 che si cimentavano per la vittoria in la zampata del campione uscente Paolo Bernini Vanni non si è fatta attendere: una strepitosa ultima batteria gli è valsa il secondo titolo italiano. Paolo in 6 match (112 colpi circa) è uscito dal 5 una sola volta totalizzando 449 punti, con la metà circa dei colpi nella v-bull. La seconda posizione è andata a Giuseppe Cavallo (448 punti e 56 vb) che, dopo il bronzo nella Target Plus, ha colto l’argento, mentre al terzo posto un’altra vecchia conoscenza dei podi nazionali, Vincenzo Lombardi (445 punti e 52 vb).

Terminata la fase agonistica nazionale l’AITLD si rituffa nell’organizzazione degli eventi futuri anche in previsione degli impegni internazionali rinviati per motivi sanitari, che si spera possano riprendere nel 2021 e questa volta con il potente appoggio dell’UITS.

A primavera, sui campi italiani, comincerà un’altra stagione di F-class e Target.