Cari tiratori, vista la situazione nazionale per emergenza virus, abbiamo dovuto pensare al da farsi in caso che i provvedimenti di emergenza si protraggano nel tempo. In varie regioni del nord da domenica tutte le manifestazioni sportive sono vietate, ma ad esempio in Emilia-Roomagna una circolare lunedì ha chiarito che le palestre sportive possono rimanere aperte. Se la questione si amplia e protrae nel tempo tutte le regioni sono a rischio di provvedimenti simili ma come nell’esempio emiliano, anche variabili. Quindi ci è parso doveroso affrontare la questione anche con i gestori dei campi di tiro che nella totalità hanno aderito a quanto la AITLD ha proposto.


Per rassicurare i tiratori e visto che esistono già 2 date di recupero per ogni girone, confermiamo che il campionato si svolgerà regolarmente. Nel caso in cui un girone sarà costretto a non effettuare gare e non riuscirà ad espletare le 5 gare previste nemmeno con le date di recupero, allora il tiratore riceverà dal campo un rimborso pari ad € 50 (€ 60 nel caso del Piemonte) per ogni gara delle 5 non effettuata.

Un augurio di serenità per tutti.

Marco Alberini