Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?

  • 8 Risposte
  • 1988 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

M

  • Visitatore
Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« il: Agosto 29, 2010, 04:54:02 pm »
Sarebbe interessante che qualcuno spiegasse , a beneficio di chi non li conosce , cosa sono il Mil-Dot Master e l'FDCA, se sono compatibili &/o sovrapponibili o no .  :)

M.out

*

Tato

  • Jr. Member
  • **
  • 485
  • www.imercenari.it
    • Soft Air Club Lecco - iMercenari - since 1996
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #1 il: Agosto 29, 2010, 05:42:09 pm »
Io ho appena preso il MilDot Master, arrivato da pochi giorni. Una spiegazione semplice posso darla anche se sono inesperto, penso di aver capito quello che fa. (correggetemi se dico cavolate)
Il MilDotMaster e' composto da 2 parti, l'esterno rigido e plastificato ha 2 finiestrelle che permette la lettura del foglio interno scorrevole.
Questo comodo strumento permette a chi usa ottiche con reticoli mildot o altri reticoli compatibili di calcolare alcune utili cose.

Fronte: Retro:

Simulazione:(Thanks to Karin Christensen for Flash Animation of the Mildot Master®)
http://www.mildot.com/mdotm.swf

Funzioni principali del mildotmaster:
1a- Calcolare la distanza di un oggetto conoscendone le dimensioni o le dimensioni di oggetti a lui vicini
1b- Inclinometro (tramite un cordino e un piombo si puo' usare il mildotmaster per misurare l'angolo di sito)
1c- Calcolare la distanza teorica nel caso in cui l'angolo di sito non sia pari a 0°
2- Calcolare mils/moa di correzione sapendo la caduta di un certo proiettile (la caduta del proiettile deve essere nota al tiratore, non viene fornita dal mildotmaster)

Spiegazioni:
1- Usando un reticolo MilDot sul 1° piano focale oppure sul 2° piano focale con l'ingrandimento adeguato si possono utilizzare le tacche del reticolo per definire la distanza di un certo oggetto.
Per esempio, sappiamo che il terget che stiamo usando e' alto 16 pollici. Guardiamo all'interno della nostra ottica e guardiamo a quante tacche nel reticolo mil dot corrisponde il terget. Ammettiamo che il bersaglio misuri 2 tacche del nostro mildot. Spostiamo il foglietto interno del MiLDotMaster fino a far combaciare 16 pollici alla seconda tacca (2.0) del reticolo disegnato sul mil dot master e leggiamo subito piu a destra il "target range" cioe' la distanza del bersaglio.
Se provate qui ( http://www.mildot.com/mdotm.swf

Funzioni principali del mildotmaster:
1a- Calcolare la distanza di un oggetto conoscendone le dimensioni o le dimensioni di oggetti a lui vicini
1b- Inclinometro (tramite un cordino e un piombo si puo' usare il mildotmaster per misurare l'angolo di sito)
1c- Calcolare la distanza teorica nel caso in cui l'angolo di sito non sia pari a 0°
2- Calcolare mils/moa di correzione sapendo la caduta di un certo proiettile (la caduta del proiettile deve essere nota al tiratore, non viene fornita dal mildotmaster)

Spiegazioni:
1- Usando un reticolo MilDot sul 1° piano focale oppure sul 2° piano focale con l'ingrandimento adeguato si possono utilizzare le tacche del reticolo per definire la distanza di un certo oggetto.
Per esempio, sappiamo che il terget che stiamo usando e' alto 16 pollici. Guardiamo all'interno della nostra ottica e guardiamo a quante tacche nel reticolo mil dot corrisponde il terget. Ammettiamo che il bersaglio misuri 2 tacche del nostro mildot. Spostiamo il foglietto interno del MiLDotMaster fino a far combaciare 16 pollici alla seconda tacca (2.0) del reticolo disegnato sul mil dot master e leggiamo subito piu a destra il "target range" cioe' la distanza del bersaglio.
Se provate qui (
) troverete che il bersaglio e' a circa 220 yarde di distanza.
Avete ottenuto la distanza del vostro bersaglio.

2- Sul retro del vostro mildotmaster avrete incollato la tabella balistica della vostra cartuccia e a questo punto vi tornera' indispensabile. Leggete a 220 yarde quanto pollici il proiettile cade. Ammettiamo 3.5 pollici (dato a casaccio). Nella finsetra destra del MilDot Master cercate quanti MOA/Mills equivalgono alla caduta di 3,5" e ottenete 1,5 MOA, cioe' la correzione per sparare al bersaglio a 220 yarde. (i numeri li ho messi a casaccio per fare l'esempio)

To Be Continued...
FDAC non so cos'e', aspetto altri che lo spieghino :)




*

Tato

  • Jr. Member
  • **
  • 485
  • www.imercenari.it
    • Soft Air Club Lecco - iMercenari - since 1996
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #2 il: Agosto 29, 2010, 05:55:06 pm »
Non trovo il tasto modifica per modificare la prima risposta... continuo qui.

1b) Sul retro del MilDotMaster trovate un forellino (pivot) dov inserire il filo a piombo, usando il bordo del mildotmaster per puntare l'obiettivo riuscite a misurare l'angolo di sito. Ammettiamo 45° e stessa distanza di prima (220 yards).
1c) Nella finestra di sinistra del mildotmaster posizionate come prima i 16" a 2.0 tacche, otterrete target range = 220 yards. A questo punto senza spostare niente guardate sotto target range a 45° che distanza leggete... circa 160 yards. Questa e' la distanza "fittizia" a cui sparare per prendere un target a 220 yards con angolo di sito = 45°. Spostate il foglio interno per spostare 160 yards sulla linea del target range e usate tabella balistica e finstra di destra per ottenere la correzione in moa/mills necessaria.


- Assieme al mildot master vengono spediti fogli interni sia in yarde sia il metri in modo da rendere utilizzabile lo strumento da tutti.

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #3 il: Agosto 29, 2010, 07:12:28 pm »
sul MIL DOT MASTER avevo fatto una recensione in passato....... quando qualcuno troverà il tempo di postarla ( ammesso che sia ancora argomento ritenuto interessante ) potrà essere utile.

Tato, vedo che non hai seguito il mio consiglio....  con il filo a piombo è oltremodo difficile effettuare la misura dell'angolo di sito, il filo nonostante abbia il peso...... scivola un pò di qui e un pò di la, il manuale del MIL DOT MASTER consiglia quel metodo..... però non è user friendly, il filo di ferro è meglio e riprende la modalità di utilizzo dello slope dope.. ( altro aggeggio per misurare l'angolo di sito )

il MIL DOT MASTER senza però la tabella balistica allegata ...... che però bisogna ricavare è un pò zoppo.....

avendolo usato molto è doveroso ricordare che su alcune cose bisogna anche fare un piccolo ragionamento..... tipo:

il mio oggetto misura 25 cm......  e il MIL DOT dell'ottica rileva 0,5 MIL oppure 0,3........ a che distanza è il mio bersaglio ?

con la formula è facile..... con il regolo bisogna pensarci un secondo in più.....


Maurizio per lo FDAC avevo postato mi sembra una piccola introduzione sia io che te lo abbiamo ordinato e spero che a giorni arrivi...... per l'uso penso sia a bomb proof..... anche un deficiente sarà in grado di usarlo... ;)

chiaro e semplice, prende come riferimento la densità d'altitudine, parametro che uso da tempo ed è l'unico che mi consenta di avere dati certi......   al di la di altitudini, station pressure e temperature varie....

posso avere 1000 metri di densità di altitudine al livello del mare...... come a 1000 metri di quota.....  oppure avere una densità di altitudine di -2000 m............. 

con quello strumento analogico e un semplice termometro e orologio che misura la station pressure, che è diversa dalla pressione riferita ad un altitudine ...... posso rapidamente avere una soluzione balistica.




*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #4 il: Agosto 29, 2010, 07:32:41 pm »
sempre in quella recensione spiegavo come fare la tabella balistica..... perchè il MIL DOT MASTER non è che te la da in modo automatico..... 

e per ricavarla bisogna utilizzare un software balistico su PDA o PC, poi con il MIL DOT MASTER si integra.....   rimane un fatto molto importante e doveroso ..... che si usi un software balistico o il MIL DOT MASTER...... tutti i dati vanno poi verificati con prova sul campo... ma questo è un altro discorso.

*

Tato

  • Jr. Member
  • **
  • 485
  • www.imercenari.it
    • Soft Air Club Lecco - iMercenari - since 1996
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #5 il: Agosto 29, 2010, 07:40:35 pm »
Ciao, mi metti un link alla tua recensione? Cosi la leggo :)
Ho cercato "FDAC" ma non avendo un .308 non credo mi servira' (per ora)

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #6 il: Agosto 29, 2010, 07:56:47 pm »
era sul vecchio forum...... solo che il tasto search non funziona...  però dovresti ricordarla di averla letta, avevi pure risposto......

oppure il Tato che c'è qui non è il Tato che era iscritto di la..... e nel caso chiedo venia..

*

Tato

  • Jr. Member
  • **
  • 485
  • www.imercenari.it
    • Soft Air Club Lecco - iMercenari - since 1996
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #7 il: Agosto 29, 2010, 08:53:09 pm »
Trovato!
http://www.milsec.it/forum/viewtopic.php?f=131&t=5448

In effetti non avevo letto la parte del filo di ferro :) E' dopo che ho letto quel post che ho ordinato il MildotMaster!

*

M

  • Visitatore
Re:Mil-Dot Master & FDAC , qualche spiegazione ?
« Risposta #8 il: Agosto 30, 2010, 02:03:59 pm »
Beh , il Mil-Dot Master lo uso da 5 o 6 anni per cui so' bene di cosa si tratta , in merito al FDAC , lo ritengo molto interessante , ieri sera comunque mi hanno comunicato che non possono spedirlo oltremanica, problema risolto comunque immediatamente ....

Sarebbe stato comunque interessante avere altre risposte per vedere chi e come usa questi oggetti visto che ci sono molti tiratori esperti in questo forum . :)

M.out