Gara Long Range Shooting Days S. Severa

  • 23 Risposte
  • 2771 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

ugo3d

  • Newbie
  • *
  • 15
    • sfxmultimedia
Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« il: Ottobre 04, 2010, 09:20:16 am »
Ciao, chi viene ?
Iscrizioni anche sul posto ma è gradita la presiscrizione via email...
Prenotazioni turni accettate solo con pagamento anticipato.
http://www.longrangeitalia.com/?p=540

*

ugo3d

  • Newbie
  • *
  • 15
    • sfxmultimedia
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #1 il: Ottobre 19, 2010, 04:40:57 pm »
Allora ? non viene nessuno del forum ?

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #2 il: Ottobre 19, 2010, 06:15:00 pm »
Purtroppo io non potrò essere a S.Severa.

*

Lancia

  • Newbie
  • *
  • 19
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #3 il: Ottobre 19, 2010, 11:58:36 pm »
... too far... :'(

*

TYPHOON

  • Hero Member
  • *****
  • 3572
  • Potenza
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #4 il: Ottobre 20, 2010, 07:17:54 am »
...too busy.. :'(

*

ijboc

  • Jr. Member
  • **
  • 476
  • NRA IT member 21
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #5 il: Ottobre 20, 2010, 07:53:57 am »
Forse riesco ad esserci. Devo prima risolvere un paio di impegni familiari. Sicuramente un solo giorno (domenica ?).

*

pinello79

  • Full Member
  • ***
  • 840
  • NRA IT member 10 ............. Ни шагу назад !
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #6 il: Ottobre 20, 2010, 06:16:29 pm »
Penso di essere in giro nella zona in barca a vela.......
mica detto che all'ultimo ''sbarco'' in zona ;)

*

TYPHOON

  • Hero Member
  • *****
  • 3572
  • Potenza
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #7 il: Ottobre 23, 2010, 09:13:50 am »
Occhio a non sbarcare sulla spiaggia.. ;D
Che rabbia, ci sono passato davanti giovedì mattina, :-X ma non posso andare nel week end.

*

Dan Cab

  • Newbie
  • *
  • 2
  • Nihil difficile volenti
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #8 il: Ottobre 23, 2010, 10:39:22 pm »
Io ci sono stato oggi, consigliatissimo !!  8)

*

carlinetor

  • Jr. Member
  • **
  • 351
  • NRA IT n.154
    • Carlinetor
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #9 il: Ottobre 24, 2010, 05:00:01 pm »
Io pure,
ma era andata meglio le altre volte .... ma va bene lo stesso!  :D

Ciao

*

ijboc

  • Jr. Member
  • **
  • 476
  • NRA IT member 21
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #10 il: Ottobre 24, 2010, 07:22:41 pm »
Questa mattina sono andato a Santa Severa, non moltissima gente ma ambiente non male, meteo eccezionale, vento inesistente (il Kestrel mi misurava 0,1 m/s). Punti di ristoro con ottimo materiale magereccio  ;)

Al momento in cui sono andato via (intorno alle 13:00) il nostro Rommel comandava la classifica dei 500 con due rosate pazzesche (100)  :D


*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #11 il: Ottobre 28, 2010, 08:44:35 am »
Ho appena letto il debriefing della gara sul loro sito e mi è parso di capire, e non è la prima volta che lo noto, che LRI manifesti in malcelato modo un'avversità alle armi custom.
E' mio parere che lo sport è sport e le categorie sono li apposta per dare pari dignità ad ognuno, dopotutto se tale categoria non era nei loro interessi bastava non metterla a regolamento.
Inoltre nella disamina dei vari vincitori di ogni categoria si sono dimenticati di menzionare Carlo Boccini primo ai 200 mt categoria Custom.

Bravo ijboc per il risultato.

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #12 il: Ottobre 28, 2010, 08:45:47 am »
Complimenti a Rommel per la bellissima e ripetuta rosata.

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #13 il: Ottobre 28, 2010, 08:47:58 am »
Complimenti a Doc per la comBInata.
Non mi apsettavo di meno da un Bi .... atlonista.

 ;D :D


*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #14 il: Ottobre 28, 2010, 08:53:03 am »
Per mia curiosità:
che modello di Remington è questo, calcio a parte ?



*

foxtrot

  • Moderatore
  • Hero Member
  • *****
  • 2219
  • NRA IT member 43
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #15 il: Ottobre 28, 2010, 11:35:58 am »
La canna è simile a quella del remington xcr tactical

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #16 il: Ottobre 28, 2010, 05:24:48 pm »
Ciao foxtrot,
il remington 700 xcr tactical ha una canna  rivestita con il trattamento pvd trinyte che gli da un colore scuro e non inox.
Inoltre il profilo canna all'altezza del vivo di culatta non è assolutamente simile, non ha la discesa improvvisa che caratterizza le remington 700.
Ma la stranezza non finisce qui.
L'azione è abbastanza insolita, la Remington le fa o tutte inox o tutte nere, non fa un misto tipo ........ azione inox e otturatore nero. Inoltre il corpo dell'otturatore è stato tirato a specchio, cosa che fa a cazzotti con la coda dello stesso otturatore.
In poche parole: spotrebbe essere questa arma una production ?
O più verosimilmente è una custom ?

*

doc

  • Newbie
  • *
  • 14
  • Paolo Bernini Vanni - NRA of Italy n. 152
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #17 il: Ottobre 28, 2010, 06:51:37 pm »
Grazie ad 1 moa per i complimenti che giro a tutti coloro i quali sono riusciti ad ottenere i risultati che desideravano, in giornate nelle quali il vento e la luce hanno veramente messo a dura prova la capacità di regolazione dell'arma e...del tiratore.

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #18 il: Ottobre 28, 2010, 09:01:40 pm »
Doc,

permettimi la facile battuta:

BIatlon;
ComBInata;
BI volta che la vinci.

I miei comBImenti.

 ;D

PS con queste battute Zelig mi fa un baffo  :o

*

ugo3d

  • Newbie
  • *
  • 15
    • sfxmultimedia
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #19 il: Ottobre 29, 2010, 09:33:04 am »
ANCORA UN COMMENTO SUL LONG RANGE DI SANTA SEVERA
di Pierluigi Borgioni, Presidente della L.R.I.
Cari amici, leggendo alcuni commenti apparsi sul nostro e su altri forum, ho sentito il dovere di scrivere questo seguito al mio precedente articolo sulla gara di Long Range che abbiamo disputato (non è un plurale majestatis, in quanto chi vi scrive era tra i tiratori in gara) sabato e domenica scorsa.
A seguito del mio precedente commento alla gara, è stato insinuato che “io” (personalmente mi assumo sempre la responsabilità delle mie affermazioni e non voglio scaricarle sull'associazione, che non c'entra nulla con ciò che scrivo) sarei tendenzialmente contrario alle carabine Custom, in quanto, nei miei articoli, tendo a non esaltarne le prestazioni.
A tale insinuazione vorrei contrapporre alcune semplici considerazioni.
Come sapete, la Long Range Italia è nata per esaltare lo spirito sportivo del tiro a lunga distanza, in contrapposizione, magari, a coloro che vedono in tale disciplina solo una emulazione di tecniche di tiro tipicamente militari; chi si è lasciato andare a certi commenti, questo lo dovrebbe sapere benissimo, visto che è stato tra i soci fondatori dell'associazione.
Se si vuole esaltare lo spirito sportivo di una disciplina di tiro, non si può che apprezzare le macchine termobalistiche più sofisticate e performanti e, nel nostro regolamento, esse sono certamente le carabine della categoria Open Custom.
Come tiratore agonista ho una “storia” molto lunga; la mia prima gara di Pistola Grosso Calibro l'ho disputata al TSN di Viterbo nel 1987 e per oltre 20 anni ho gareggiato nel campionato italiano di tiro dinamico sportivo, conseguendo la classe di “Master” in categoria Open, che, con le debite proporzioni, potremmo paragonare alla nostra Custom, ovvero le Formula 1 del tiro.
Inoltre, conosco molto bene (e non solo, spero, per i miei trascorsi professionali) i migliori costruttori di carabine custom italiani e, da cittadino, sono molto orgoglioso delle loro eccezionali capacità nel realizzare splendide armi apprezzate in tutto il mondo.
Pertanto, non vedo proprio quale potrebbe essere la ragione che mi spingerebbe a penalizzare nei miei commenti le armi ed i relativi tiratori della categoria Custom.
Quello che invece ho cercato di evidenziare in alcuni miei commenti sulle nostre gare, è che le prestazioni che si registrano solitamente sono ben al di sotto delle effettive potenzialità delle armi della categoria Custom.
Se in una gara di tiro dinamico sportivo un tiratore della categoria Open realizza lo stesso punteggio di un concorrente della Production, potrà anche vincere la propria categoria, ma non si potrà certo affermare che sia stato autore di una prestazione esaltante. Chi segue le manifestazioni internazionali di un certo livello di tiro dinamico, avrà certamente notato che quando in categoria Open scendono in campo i grandi campioni, la differenza con i top shooters delle altre categorie è evidente.
Nelle gare L.R.I. di questa stagione non sono mai state registrate grandissime prestazioni nella categoria Open; quindi, senza voler dimenticare le prestazioni dei pur bravi tiratori che si sono affermati in questa stagione in categoria Open Custom (nei Long Range sui 500 m, per giunta, quest'anno abbiamo visto vincere tiratori a noi molto vicini, quali Romolo D'Amico e Carlo Boccini, senza dimenticare le recenti prestazioni di Paolo Bernini Vanni, che ha gareggiato e vinto in Custom, pur usando un fucile di serie), ho preferito solo dare maggior risalto a risultati più significativi dal punto di vista sportivo.
Se pensiamo che un'arma custom è realizzata in maniera artigianale, con tolleranze costruttive praticamente nulle e con componenti di primissima qualità e che, nelle gare sulla lunga distanza, i tiratori possono avvalersi anche del rest posteriore (che, vi ricordo, non è utilizzabile dai tiratori della categoria production) una rosata uguale ad una realizzata con un'arma production non può certo considerarsi un risultato esaltante.
In passato, invece, di risultati esaltanti se ne sono visti, ma ad essi nessuno diede il dovuto risalto.
Ricordo, infatti, nella prima edizione del Long Range Shooting Days, che organizzai insieme all'editoriale Olimpia, sempre nel poligono di Santa Severa, la categoria custom venne vinta dall'amico Gianmattia Molina, che con il “suo” (nel senso che se lo era costruito da solo) BCM in calibro 6,5x47 Lapua vinse la gara sui 500 m con una strepitosa rosata di soli 65 mm; per giunta, in quella prima edizione si usavano solo le sagome nere, con visuale di 80 cm). Quella sì che era una prestazione sportiva degna di essere esaltata, ma nell'articolo di oltre 10 pagine che venne scritto sulla rivista “Diana Armi”, tra i cui autori figurava anche la persona che oggi critica il mio commento alle gare, non vi era un solo cenno alle prestazioni in gara dei vari tiratori.
Vogliate scusarmi di questo “sfogo”, assolutamente privo di qualsiasi intento polemico.
Sono sempre tanti i bravissimi tiratori che partecipano alle nostre gare, in tutte le categorie, e mi piacerebbe tanto poter scrivere un commento sulla prova di ognuno di loro, perchè chiunque vince una gara merita sempre il massimo rispetto sportivo.
Non sempre, però, mi è possibile seguire durante la gara le prove di tutti i concorrenti e, comunque, si correrebbe il rischio di scrivere un commento troppo lungo e tedioso per il lettore. La mia politica editoriale è quella, invece, di dare spazio ad altri aspetti più generali della gara, citando nel dettaglio solo le prestazioni più rilevanti dal punto di vista sportivo. Qualora dovesse emergere che la volontà dei soci è quella di avere dei resoconti delle gare il più dettagliati possibile, che diano conto di ogni singola prestazione, sarà certamente mia cura tentare di accontentarli.
Chiudo con un cordiale saluto a tutti voi ed un arrivederci al “Memorial Dick Trenk” (l'uomo che inventò il “Five at 200”), ovvero il Trofeo di Natale della L.R.I. .

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #20 il: Ottobre 29, 2010, 10:00:08 am »
va bene tutto......pero' non capisco il seguente passo......

" Come sapete, la Long Range Italia è nata per esaltare lo spirito sportivo del tiro a lunga distanza, in contrapposizione, magari, a coloro che vedono in tale disciplina solo una emulazione di tecniche di tiro tipicamente militari "

non capisco la parola contrapposizione ed emulazione.......  sono cose differenti, che potrebbero a mio avviso sicuramente completarsi a vicenda...

un po' come il tiro statico da poligono e l'action shooting........ non penso che i secondi emulino qualcuno.......... certo se devo fare paragoni tra la sicurezza nel maneggiare un'arma che hanno coloro che praticano discipline dinamiche con chi non lo fa..........

se poi vogliamo parlare di sportivita' e' sicuramente piu' sportivo un evento tipo la gara " precision valley " dove gli stage erano quelli e non erano previsto nessun rientro.......... uno, due, tre........tutti quelli che volete, inutile scrivere si spara quanto si vuole ma bisogna dire quale sara' lo stage valido ai fini classifica, come spesso ho visto in alcune gare.

a santa severa dell'anno scorso tirai ai 900 metri o 1000 non ricordo solo una volta e misi subito 13 colpi dentro con un punteggio di 86......che rimase per molto tempo li,prima che poi gli svariati rientri di altri tiratori fecero poi meglio...... sper essere sportivo un evento deve essere senza possibilita' di essere ripetuto.

*

Marco Alberini

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • 7196
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #21 il: Ottobre 29, 2010, 10:11:58 am »
A TUTTO GLI UTENTI

Signori, visto che sono questioni che non riguardano ne l'amministrazione di questo forum ne tantameno i rappresentati della associazione che lo gestisce, siete pregati di lasciare noi e nostre iniziative fuori dalle vostre diatribe.

Grazie.

Marco Alberini
Amministratore TLD

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #22 il: Ottobre 29, 2010, 11:12:02 am »
Stando ben attento a non tirare in ballo TLD penso di aver diritto a dare una risposta visto che sono stato chiamato in ballo direttamente.

Caro Ugo, sinceramente mi aspettavo una tua risposta e non un copia incolla dello scritto del Presidente LRI.
Tu sei l'iscritto al forum e non lui.
Premesso che l'articolo al quale si fa riferimento era senza firma mi sembra ovvio che non si possa parlare di attacco diretto al Presidente, per il quale ho sempre nutrito la massima stima, ma solo un appunto  su un comportamento specifico della LRI.
Tutta questa discussione parte solamente da un mio pensiero:

Ho appena letto il debriefing della gara sul loro sito e mi è parso di capire, e non è la prima volta che lo noto, che LRI manifesti in malcelato modo un'avversità alle armi custom.

Oppure oggi non è più permesso palesare il proprio pensiero senza poi sentirsi minacciati.

Inoltre ho fatto notare che tutti i primi categoria sono statti fatti oggetto di nota, ma non il primo del five two hundred categoria custom.
Al di là della coincidenza, il tiratore in oggetto è un mio caro amico, pertanto ho voluto far notare la piccola svista direttamente postando su LRI, ma dato che il mio intervento è stato cancellato mi sono permesso di riportarlo su questo forum in una discussione aperta ad ok proprio da Ugo3d che è socio fondatore del LRI.

Al riguardo della parte dello scritto:
 
Quella sì che era una prestazione sportiva degna di essere esaltata, ma nell’articolo di oltre 10 pagine che venne scritto sulla rivista “Diana Armi”, tra i cui autori figurava anche la persona che oggi critica il mio commento alle gare, non vi era un solo cenno alle prestazioni in gara dei vari tiratori.

al momento non ho sottomano la rivista ma, a memoria, i miei scritti erano relativi a come preparasi alla competizione  e non  al post competizione, tant'è che furono scritti prima della manifestazione. Quindi difficilmente avrei potuto fare commenti sulle prestazioni dei concorrenti.
Come ho detto sto andando a memoria, sarò ben lieto di chiedere qui scusa se tornando a casa questa sera e riguardando il mio passato articolo dovesse risultare il contrario, di contro non aggiungerò altro.

Al riguardo della parte dello scritto:

Come sapete, la Long Range Italia è nata per esaltare lo spirito sportivo del tiro a lunga distanza, in contrapposizione, magari, a coloro che vedono in tale disciplina solo una emulazione di tecniche di tiro tipicamente militari; chi si è lasciato andare a certi commenti, questo lo dovrebbe sapere benissimo, visto che è stato tra i soci fondatori dell’associazione.

Mah, sinceramente non so cosa dire.
Personalmente non posso rinnegare che il tiro di precisione militare sia il mio preferito, dopotutto sono stato chiamato presso FFAA/FFOO proprio per ricoprire questo ruolo, ma da qui a prendere quanto detto come postulato ce ne passa. Se non fosse per il mio stipendio di statale e per il mutuo che mi dovrò sobbarcare si può essere certi che un' avancarica, una carabina per tiro di precisione UITS e un Palma Match rifle sarebbero già nella mia rastrelliera.

Altro non penso sia da commentare in questa sede.

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Gara Long Range Shooting Days S. Severa
« Risposta #23 il: Ottobre 31, 2010, 02:32:19 pm »
A onor del vero oggi sono andato a rivedere l'articolo fatto presente dal Presidente del Long Range Italia.
Chiedo scusa a tutti, tale articolo fu scritto dopo l'avvenimento sportivo, ma come oggi steso ho scritto sul sito del Long Range Italia:

"""""L'articolo presentato su Diana Armi del Dicembre 2008 era in realtà un collage di più autori, Bruno Ardovini, Bruno Circi, Damiano Mastroiaco, Franco Palamaro, Chiara Costa, Giuliano Cristofari, Leonardo U. Andreoli. Il compito assegnatomi era quello di scrivere solo un trafiletto sulle difficoltà del tiro alle lunghe distanze. In un successivo articolo di diana Armi del mese di Aprile 2009 fui incaricato dalla Redazione di scrivere dei trafiletti dal titolo: tiro a lunga distanza: sport autentico o tendenza del momento ?; Come scegliere la munizione; Come scegliere l'arma; Come scegliere l'ottica; Cos'altro serve.
Quindi il tuo appunto deve essere rivolto alla redazione della Rivista e non a me.""""

Nel mio precedente scritto ho notato mancante una parolina che potrebbe fuorviare i lettori, chiedo scusa e ripoto il pezzo in esame con l'aggiunta della piccola parolina saltata per la velocità di scrittura:

Personalmente non posso rinnegare che il tiro di precisione militare sia il mio preferito, dopotutto sono stato chiamato presso FFAA/FFOO proprio per ricoprire il ruolo d'istruttore in questo campo