Innescatore K&M e alcune tips di ricarica..

  • 3 Risposte
  • 1288 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Innescatore K&M e alcune tips di ricarica..
« il: Settembre 10, 2010, 05:08:26 pm »
Mi scuso per la qualità dei filmati che fanno abbastanza pena..... cercherò di sopperire con qualche informazione..

uso da tempo l'innescatore della K&M dotato di comparatore, questo aiuta a posizionare l'innesco sempre alla stessa profondità nella sua sede, indipendentemente dallo spessore dell'innesco che dalla profondità della sede.

la prima cosa da fare è prendere il bossolo e inserirlo nello shell holder e chiudere la leva, la chiusura della leva manderà in battuta il perno, ruoteremo lo schermo di plastica e inseriremo il nostro innesco, a questo punto il comparatore darà un valore di misura, noi non faremo altro che ruotare la ghiera del comparatore stesso per azzerare e stabilire il nostro valore zero.
Ora togliamo innesco e bossolo e posizioniamo l'innesco sopra il perno, rimettiamo il bossolo nello shell holder e iniziamo a chiudere la leva, l'innesco verrà premuto nella sede e noi vedremo l'ago del comparatore che arriva fino al valore 0... aumentando la pressione l'innesco verrà inserito al valore che avevamo deciso... nel mio caso li posiziono tutti a .003 millesimi di pollice dopo lo zero.
Al di la di tutto è fondamentale dal mio punto di vista cercare di eliminare tutte quelle variabili che possono poi influire sul rendimento di una cartuccia..... per cui nonostante io prediliga il tiro di campagna, ricarico come se facessi bench rest.....



nel video si vede anche la lunghezza del mio bossolo ricavato dal 30.06 che è di 51,80 mm, lo spessore della parete media del colletto è di 0.017 che moltiplicato per due mi da 0.034, a cui sommo il diametro del proiettile di un .308...... trovo .342
Redding consiglia di usare un bushing per il neck di .001 inferiore al valore del diametro di un colpo finito.
Il mio colpo finito misura effettivamente .342 e comunque prima misuro anche lo spessore del colletto con un micrometro e il diametro con un altro micrometro.



Stessa cosa per la misura del diametro del colletto dopo il neck con bushing .341.......... diciamo che faccio le due prove per vedere se una convalida l'altra.... ed in effetti per l'85% dei mie bossoli e colpi finiti i valori sono quelli che avevo stabilito, i restanti sono nelle tolleranze del 4 decimale..... 



foto del comparatore sulla pressa e bossolo dummy per stabilire lo zero uguale alla misura SAMI... la procedura è abbassare la leva della pressa e far si che con il bossolo dummy si abbia il valore zero.

poi quando misureremo i nostri bossoli sparati faremo una media e se la maggior parte di loro mi danno un valore di.006 rispetto allo zero non farò altro che tarare il body die per abbassare questo valore di .001... e alla fine quando controllerò nuovamente i miei bossoli leggerò .005





Alla fine dopo aver inserito la palla i miei AOL sono costanti, tutti di 83.30 mm ( c'è da considerare la lunghezza del comparatore inserito sul calibro ) che è pari a 71.50 mm



L'assialità è per la stragrande maggioranza dei colpi finiti pari a 0..... nel video si vede l'ago del comparatore che indica un valore e quando premo il colpo va a zero..... per poi continuare ruotandolo a darmi 0.



questi bossoli e colpi finiti sono all'ottavo ciclo di ricarica e dal mio punto di vista sono perfetti, i valori al crono sono costanti e mi danno una standard deviation bassisssima.

Naturalmente per avere un risultato così costante c'è dietro anche molto altro lavoro dalla corretta procedura di annealing che dalla tornitura del colletto esterno, mentre per la parte interna elimino ciò che i tiratori americani chiamano doughnuts..
Una corretta procedura di neck turning serve sia per avere un perfetto inserimento della palla, sia per avere tensioni costanti del colletto e anche per adattare i bossoli alla camera del proprio fucile.
Concludendo ho la garanzia che tutto ciò che poi il tiro sul campo non mi conferma è attribuibile ad un errore mio, che può essere di tecnica di tiro che di errata valutazione di luce e vento.

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Innescatore K&M e alcune tips di ricarica..
« Risposta #1 il: Settembre 10, 2010, 07:56:05 pm »
L'ho sempre detto che nella ricarica sei ormai a livelli stratosferici.
clap .... clap ..... clap

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Innescatore K&M e alcune tips di ricarica..
« Risposta #2 il: Settembre 11, 2010, 12:53:17 am »
no Leo  :) penso che c'è sempre qualcuno che fa e può fare meglio.............. però così facendo almeno mi tolgo l'alibi se poi sparo male.... posso solo dire " colpa mia ".......

con cartuccie che stanno tra 0 e .001 di assilità, stesso AOL, stessa velocità al crono, diciamo tra un colpo e l'altro un paio di m/s, stessa tensione sul colletto.......   se non faccio una buona rosata e perchè non ho considerato bene altre cose:

posizione
respirazione
scatto
vento
luce...

e su questi parametri lavoro.....    il bello di questa disciplina è proprio questo, che non esistono limiti......si arriverà con il tempo a quelli fisiologici.... spero molto in la.......

*

1moa

  • Full Member
  • ***
  • 798
  • Che il Signore mi protegga dall'ira di un uomo tra
    • www.italiangallinagoshooting.org
Re:Innescatore K&M e alcune tips di ricarica..
« Risposta #3 il: Settembre 11, 2010, 11:06:17 am »
...... nella ricarica sei ormai a livelli stratosferici.

........ penso che c'è sempre qualcuno che fa e può fare meglio..............

Appunto,
adesso devi uscire dallo stratosfera e passare a livelli galattici.  ;)
 ;D