Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0

  • 12 Risposte
  • 2526 Visite

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

ijboc

  • Jr. Member
  • **
  • 476
  • NRA IT member 21
Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« il: Novembre 02, 2010, 07:59:23 am »
Salve a tutti, sto effettuando una serie di misurazioni di FB0 su varie tipologie di palle (SMK 168g, Nosler 168g, SMK 175g, Hornady A-Max 168g) avvalendomi dello strumento Hornady (quello con bossolo con filettatura che si avvita sulla cima dell'asta che va inserita in camera di cartuccia). Per ogni tipologia di palla effettuo 5 misurazioni definendo poi un FB0 medio. Escludendo per ora il FB0 vorrei un vs consiglio su quanto accorciare l'OAL rispetto a tale misura.
Grazie anticipate a tutti

*

Alessandro.

  • Hero Member
  • *****
  • 1605
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #1 il: Novembre 02, 2010, 08:11:23 am »
Carlo, un consiglio su quanto allontanarti dalle righe è difficile da dare. Per ogni tipologia palla farei 3 gruppi da 3-5 cartucce ciascuna.

Esempio: Palla SMK da 175 gr- Gruppo 1: -0.5 mm ; gruppo 2 - 1mm; gruppo 3 -1,5 mm

Vedi quale stringe di piu' ma poi dovrai ripetere la prova per essere certo che quel valore di Free bore sia il migliore, intanto ti potrai fare un'idea; ti consiglio di fare una, massimo due selezioni di palle alla volta per evitare che ti deconcentri.


*

ijboc

  • Jr. Member
  • **
  • 476
  • NRA IT member 21
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #2 il: Novembre 02, 2010, 08:29:25 am »
Ottimo Alessandro, fino ad oggi scendevo di 0,15mm, (per essere chiari con una lunghezza alla spalla della palla di 81,60 scendevo a 81,45). Sto preparando una trentina di cartucce, le farò in 3 tranche cosi come dici.

Grazie

*

Alessandro.

  • Hero Member
  • *****
  • 1605
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #3 il: Novembre 02, 2010, 08:46:31 am »
Facci sapere :)

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #4 il: Novembre 02, 2010, 09:10:09 am »
Carlo, uso il tuo stesso strumento ma anche metodi alternativi per vedere se i risultati trovati sono simili........  una variante che pero' ho fatto e' quella di utilizzare i miei veri bossoli al posto di quello dummy fornito con lo strumento, infatti lo consigliano anche loro e sono disponibili a filettarti il bossolo, basta spedirglielo.

a seguire il metodo GAC........un po' laborioso, ma indispensabile per chi non possiede lo strumento della stoney

COME RICAVARE IL VALORE DI FREEBORE PER LA RICARICA

Ai fini della ricerca della massima precisione nella ricarica delle munizioni da carabina, uno dei fattori più importanti è il calcolo della lunghezza massima a cui verrà assemblata la munizione. Diversi sono i metodi utilizzati, alcuni semplicissimi altri complessi, ma spesso notiamo errori abbastanza rilevanti da parte di vari nostri clienti ricaricatori, alcuni anche molto esperti.

Qui di seguito trovate il metodo che suggeriamo e che è composto da 2 fasi.
La prima fase fornisce un risultato più approssimativo, ma serve come punto di partenza per la fase più accurata di rilevamento della lunghezza. 
E’ importante sapere che deve essere eseguito un rilevamento per ogni tipo di palla che si intende ricaricare; infatti, a profili di ogiva differenti corrisponderanno misure differenti.


OCCORRENTE:

-   bacchetta di adeguata lunghezza e di materiale innocuo per la rigatura, se possibile di un diametro vicino a quello dell’interno della canna (la bacchetta di pulizia può andare bene a patto che termini con una parte piatta e non con il filetto femmina)
-   calibro centesimale
-   lana di ferro (paglietta) grana 000 o 0000
-   matita ben appuntita
-   pressa da ricarica con innestato die inseritore
-   un bossolo e una palla per i quali si intende rilevare il freebore

PRIMA FASE:

Smontare l’otturatore della propria carabina verificando molto bene che l’arma sia scarica.
Con canna perfettamente pulita e sramata, inserire con la mano la sola palla (senza bossolo) in camera di cartuccia, e spingendola delicatamente con la bacchetta, assestarla appena all’inizio delle rigature (raccomandiamo la massima delicatezza).
Inserite poi la bacchetta dalla volata e andate a toccare lentamente la punta della palla posizionata in canna. A questo punto, tramite la matita fate un segno sulla bacchetta alla corrispondenza esatta del vivo di volata.
Con la stessa bacchetta spingete all’indietro la palla e recuperatela con le dita dalla finestra di espulsione.
Reinserite l’otturatore nella carabina e chiudetelo assicurandovi che il percussore resti armato, così da non falsare la misurazione successiva a causa della sua sporgenza dalla faccia otturatore.
Inserite nuovamente in canna la bacchetta che andrà a fermarsi contro la faccia dell’otturatore; a questo punto tracciate un altro segno molto sottile sulla bacchetta, all’esatta imboccatura della volata. Estraete adesso la bacchetta e tramite il calibro centesimale rilevate la misura tra i due segni tracciati; cercate di essere molto precisi ma non preoccupatevi: questa è solo la misurazione di massima, non è quella finale.

SECONDA FASE:

Assemblate una munizione priva di polvere e innesco usando la lunghezza rilevata precedentemente, ma aumentata di 0,10 mm.
N.B: l’unico metodo per leggere con esattezza la lunghezza di una munizione tramite il calibro, è quello di misurare dalla base del bossolo all’ogiva, non alla punta della palla.
Questo perché il vertice delle palle (meplat), soprattutto quelle Hollow Point da tiro, non è mai uniforme ma varia anche di un paio di decimi di millimetro. Per fare questo occorre dotarsi di un apposito attrezzino (in inglese “bullet comparator”), che consiste in una bussola forata che va ad appoggiarsi sulla parte ogivale della palla e non sulla punta.

Prendete la munizione assemblata come sopra e lucidatene la palla con la lana di ferro, dalla base verso la punta, e viceversa, creando così delle micro striature in senso longitudinale. A questo punto, dopo averla pulita dai residui di lana di ferro, inserite manualmente (non tramite il caricatore) la munizione in camera, evitando di graffiarla; chiudete l’otturatore e riapritelo estraendo la cartuccia con la massima cura.
Se avrete eseguito bene i passi precedenti, sulla palla noterete abbastanza chiaramente alcuni piccoli segni radiali: sono le impronte dell’inizio della rigatura (le striature create in precedenza dalla lana di ferro ne rendono più netta la visione).
Se vedete i segni delle rigature, prendete la stessa munizione, inseritene la palla più profondamente di 0,05mm, rilucidatela con la lana di ferro per togliere i segni delle rigature e riprovatela nella carabina.
Continuate, 5 centesimi di millimetro alla volta, fino a quando non rileverete più i segni delle rigature.
A questo punto misurate la munizione, aggiungete 0,05mm e otterrete l’esatto freebore = 0 per quella determinata palla, nella vostra carabina.
Ovviamente dopo un consistente numero di colpi, l’inizio della rigatura si sposterà in avanti e perciò dovrete rifare la prova per ottenere il nuovo freebore = 0.

per quello che mi riguarda ho trovato valori praticamente simili utilizzando ambedue i metodi......anzi dopo aver ricavato il free bore con il metodo della stoney preparo poi un colpo e faccio tutta l'operazione con la paglietta per vedere se effettivamente intacco le righe o no......


a questo punto decido di assemblare la cartuccia, ma parto sempre da free bore zero.......ecaricatore arma permettendo, se intendo usarlo.....poi scendo di 1/4 di mm alla volta e assemblo 5 cartuccie per ogni tipo.......non piu' di 25, per cui 5 serie che sparo in maniera alternata.

dove raggruppo meglio faccio poi un'ulteriore aumento/decremento di AOL..per vedere se migliora o peggiora o se rimane costante.........nel caso sapro' che anche quando il troath inizera' ad erodersi se il primo AOL fornira' ancora valori buoni o no........

ad esempio il mio HTR dopo 2500 colpi ha avuto un incremento del free bore di circa 2,5 decimi di millimetro piu' 2 che 2,5.......ma e' ancora costante nelle rosate.


*

carlinetor

  • Jr. Member
  • **
  • 351
  • NRA IT n.154
    • Carlinetor
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #5 il: Novembre 02, 2010, 12:44:39 pm »
Io lo strumento me lo sono autocostruito, filettandomi i bossoli così posso misurare il free bore sulle vari marche a mia disposizione.

Poi mi è venuto in mente di conservarmi la palla con cui ho misurato il free bore 0, anche perché per misurare il consumo della canna io credo che lo si debba fare con la stessa palla, o sbaglio?

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #6 il: Novembre 02, 2010, 12:58:20 pm »
concordo.......stessa palla......

*

ijboc

  • Jr. Member
  • **
  • 476
  • NRA IT member 21
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #7 il: Novembre 02, 2010, 01:09:08 pm »
Purtroppo non ho l'attrezzatura per filettare il bossolo ne ho trovato nessuno che fosse in grado di farlo (più di qualcuno mi ha pure guardato di traverso  :-\ come se fossi un alineo). Il gioco poi non valeva la candela perchè in casa ho solo due calibri (.308 e .300 Wm) quindi la variabile che cambia è la palla e non il bossolo.

Sull'utilizzare la stessa palla posso essere daccordo con voi però essendo una misurazione che va a calcolare i decimi e centesimi di milletro utilizzare una delle palle presa dalla scatola (tutte più o meno sono della stessa misura ma non uguali identiche) potrebbe falsare la misurazione. Personalmente quando calcolo il FB0 prendo 5 misurazione per 5 o 6 tipi di palle dello stesso tipo (ad esempio Nolser 168grani) e cerco poi di fare una media.

*

carlinetor

  • Jr. Member
  • **
  • 351
  • NRA IT n.154
    • Carlinetor
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #8 il: Novembre 02, 2010, 01:40:22 pm »
Lo so che ci sono gli attrezzi specifici acquistabili già belli che fatti e che alla fine del gioco ti costano pure di meno, ma ha me piace costruirmi le cose ...... la filiera l'ho trovata da Leroy Marlin, sia il maschio che la femmina per la bacchetta.
Lo so, le officine meccaniche quando si tratta di "perdere tempo" ti guardano storto  :-[

Credo che la procedura da te descritta sia quella giusta.

*

Alex77

  • Newbie
  • *
  • 10
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #9 il: Giugno 05, 2011, 10:31:17 am »
Salve a tutti,posseggo un fucile semiauto mr308 e mi chiedevo se fosse possibile trovare il freebore giusto per la mia arma anche se mi rendo conto da solo che potrei incorrere a problemi di cameratura se la cartuccia assemblata fosse molto lunga,per ora mi sono fermato a 71 mm con una cartuccia 308 win,ma a parte questo ho letto in varie discussioni che attaccando la palla sulla rigatura della canna(scusate il gergo poco tecnico)si innalzano notevolmente i picchi pressori all'interno della stessa.A questo punto chiedo a Voi che siete piu' esperti di me una delucidazione in merito e magari qualcuno che mi sa dire la lunghezza massima con la quale ha assemblato la propria cartuccia senza aver avuto problemi.grazie

*

Davide P

  • Hero Member
  • *****
  • 3672
  • NRA IT member 73
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #10 il: Giugno 05, 2011, 10:39:24 am »
avevo un M 14 con calciatura EBR della SAGE, inizialmente volevo fare la stessa cosa, poi ho lasciato perdere preferendo un'alimentazione lineare, per cui colpi belli comodi nel caricatore.

*

snipermosin

  • Jr. Member
  • **
  • 744
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #11 il: Giugno 05, 2011, 10:08:35 pm »
Io sul mio police, ho effettuato parecchie prove, partendo da 0,5mm dalle righe.
I risultati non sono stati entusiasmanti rispetto ai valori standard, anzi direi che sono stati altalenanti, ed è per questo che adesso mi sono attestato sui 72 mm,
cioè a circa 3,5 mm dalle righe (con palla 168 mk),
lo so puo' sembrare una distanza enorme per arrivare alle righe, ma vi assicuro che la precisione non viene inficiata,
e adottando questa misura i colpi entrano nel caricatore.  ;)

*

huntersniper

  • Newbie
  • *
  • 81
  • NRA IT member 178
Re:Deteerminazione OAL ottimale partendo da FB0
« Risposta #12 il: Giugno 06, 2011, 07:54:50 am »
Ciao a tutti,
scusate la lunghezza del colletto rispetto allo spazio dedicato allo stesso in camera di cartuccia, quanto è importante rispetto all'OAL?
Mi spiego...so che è la spalla che riscontra in camera la lunghezza del bossolo, oltre ovviamente alla palla in caso di un eventuale freebore=zero se ci fosse, ma se il colletto non impegna totalmente il suo spazio in camera fino al limite del throath, meno qualche decimo/centesimo, avremmo solo minor escursione possibile da sfruttare per l'inserimento della palla ai fini di un corretto freebore e un minor spazio tra palla e polvere per la gestione della carica, (elementi senz'altro abbastanza importanti) o che altro che mi sfugge?
Grazie a tutti...